3-Scafati-fiume-sarno-inquinato1

SARNO – Un’azienda conserviera di Sant’Antonio Abate è stata posta sotto sequestro dai Carabinieri del Comando Gruppo per la Tutela Ambientale di Napoli in quanto sversava veleni nel fiume Sarno attraverso condotte abusive. Il legale rappresentante è ritenuto responsabile dei reati di inottemperanza alle prescrizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale con riferimento alla gestione dei rifiuti e agli scarichi delle acque reflue. “La difesa del territorio deve essere una priorità, e la Campania, che è maglia nera in Italia per gli ecoreati, necessita di maggiori controlli. Un plauso alle forze dell’ordine per il lavoro nel caso dell’azienda che sversava nel Sarno. Occorre pugno duro e inflessibilità contro i crimini ambientali. Per anni Europa Verde ha denunciato lo stato di salute del fiume Sarno, smascherando attività produttive che sversavano illegalmente nel fiume. Del resto se è il corso d’acqua più inquinato d’Europa i responsabili saranno pure da qualche parte e vanno stanati uno ad uno. Noi non abbiamo mai abbassato la guardia, abbiamo vigilato e denunciato nefandezze e malcostume e continueremo a farlo”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, deputato di Europa Verde- Sinistra.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments