NAPOLI – Il Sindacato unitario giornalisti della Campania esprime solidarietà ai giornalisti Rai, oggi in sciopero per la soppressione delle edizioni dei telegiornali della Tgr e dello Sport e preoccupazione per la deriva dei vertici dell’azienda pubblica che hanno calpestato ogni prerogativa sindacale, calando dall’alto una scelta incomprensibile.

Incomprensibile sia perché attuata in assenza di un piano industriale, quindi di una visione complessiva degli obiettivi e delle risorse dell’azienda; sia perché si va a colpire l’informazione, che è parte essenziale del servizio pubblico, quindi l’unica ragione di esistenza in vita della Rai stessa.

Basti pensare che per alcuni territori e per alcune categorie di cittadini il Tgr rappresenta l’unica fonte di informazioni locali. Insomma, più che un taglio ai costi, quello attuato dai vertici della Rai, somiglia di più a un taglio al diritto dei cittadini di essere informati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments