desaparecidos

NAPOLI – “Il Messico, nel 2008, ha firmato e ratificato la convenzione internazionale per la protezione delle persone contro la sparizione forzata riconoscendo la competenza all’Onu di poter intervenire direttamente.

Per questo motivo abbiamo depositato oggi un ricorso alle Nazioni Unite per chiederne l’intervento”.

E’ quanto fanno sapere gli avvocati Claudio Falleti e Griselda Herrera Lopez, di Madrid, che si stanno occupando della sparizione di Raffaele Russo, Antonio Russo e Vincenzo Cimmino, di cui non si hanno notizie ormai da un anno.

Proprio da un anno fa, infatti, il 31 gennaio del 2018, si sono interrotte le comunicazioni tra i tre napoletani e i loro parenti.

“È di pochi giorni fa – spiega Falleti – una sentenza importante ottenuta in Messico che fa da apripista per la nostra situazione. Una circostanza che ci rende fiduciosi.

Siamo sicuri dell’intervento del gruppo di lavoro dell’Onu che si occupa delle sparizioni.

Si tratta di un importante contributo”.(ANSA)

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments