PAGANI (SA) – Scontri Paganese – Casertana, 9 arresti: alcuni avevano già Daspo. È il risultato delle indagini sui tafferugli scoppiati a Pagani domenica pomeriggio prima della partita. Carabinieri e Polizia hanno eseguito il provvedimento in flagranza differita. Sono stati arrestati sette tifosi ella Paganese e due della Casertana. Alcuni di loro erano già stati colpidi dal DASPO per episodi precedenti.

LE INDAGINI
Le indagini, coordinate dalla Procura di Nocera Inferiore, diretta dal procuratore Antonio Centore, hanno permesso di risalire ad alcuni dei tifosi che hanno partecipato agli scontri e che in un primo momento, avendo agito con il volto coperto da passamontagna, erano rimasti ignoti. Sono stati arrestati e posti agli arresti domiciliari.

LE ACCUSE
Gli indagati sono accusati a vario titolo di possesso e lancio di oggetti contundenti e fumogeni, di resistenza a un pubblico ufficiale, rissa, devastazione. Alcuni, inoltre – come si legge nella nota diramata dalla Procura di Nocera Inferiore -, dovranno rispondere delle “condotte che hanno determinato, tra l’altro, l’incendio di un pullman di tifosi della compagine casertana, il conseguente danneggiamento di un edificio e di plurimi beni nell’area circostante, nonché il ferimento di uno dei carabinieri intervenuti a presidio dell’ordine pubblico”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments