FONTANA PARTENOPE

NAPOLI – È stata lanciata a La Radiazza, dal conduttore radiofonico Gianni Simioli e dal Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, l’iniziativa “Scusa non basta” che prevede il pagamento di un “pegno” da parte quelle persone che si rendono protagoniste di video in cui imbrattano, deturpano o recano danni a monumenti storici ed artistici.

“Ci arrivano sempre più frequentemente segnalazioni di filmati di Tik Tok in cui la gente si rende protagonista di atti vandalici o comunque sciagurati in cui imbrattano e creano situazioni che potrebbero portare dei danni ai monumenti della nostra città e al patrimonio ambientale e artistico della città. Alcuni dopo averli denunciati pubblicamente hanno chiesto scusa ma le scuse ora non bastano più, bisogna mostrare vero pentimento e darsi da fare per dare una mano a cancellare il degrado e l’inciviltà, ne è l’esempio il caso dei due ballerini di Tik Tok che avevano improvvisato una coreografia sulla Fontana del Gigante, gli abbiamo chiesto di ripulire il monumento. Hanno così scoperto il degrado che regnava in quella fontana ed acquisito un nuovo punto di vista, crediamo sia un ottimo metodo per combattere l’inciviltà e fare rieducazione. Prima di passare alle denunce formali opteremo d’ora in poi sul metodo del pegno.”- hanno commentato Borrelli e Simioli.

link al video: https://www.facebook.com/489369491216947/videos/322729456038172

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments