bombole

CASTELLAMMARE – Nell’ambito dei controlli per contrastare i pescatori di frodo, intensificati durante le festività, la capitaneria di porto di Castellammare di Stabia ed il nucleo subacquei dei carabinieri di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, hanno controllato un centro per la ricarica di bombole di ossigeno in località Pozzano del comune di Castellammare di Stabia.

I militari hanno accertato che l’attività aveva un condotto di scarico (di condensa e oli industriali esausti) che scaricava direttamente sul tratto di roccia sottostante.

La ditta inoltre era priva di tutta la documentazione autorizzativa e non rispettava la normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro.

I militari hanno anche rinvenuto decine di bombole per sub molte delle quali con targhetta abrasa, presumibilmente di proprietà di pescatori di frodo.

I titolari dell’attività sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata; i locali, le attrezzature di ricarica e le bombole irregolari sono stati sequestrati.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami