SESSA AURUNCA – È guerra aperta tra inciviltà e chi si dà da dare per ripulire il territorio.

La foce del Garigliano, nel comune di Sessa Aurunca, dopo ben due interventi ad opera dell’Associazione Plastic Free, il 16 ed il 23 giugno, ritorna, dopo pochi giorni, ad essere invasa dai rifiuti.

“E’ davvero incredibile a ciò che abbiamo assistito, una vergogna. In questa area abbiamo dato vita ad un’opera di pulizia che ci ha visto raccogliere ben 3000 kg di plastica rendendo di fatto la foce del Garigliano perfettamente pulita. Dopo neanche una settimana però ecco che ricompaiono i rifiuti, che non sono stati portati dal mare, provengono da sversamenti, sono probabilmente stati gettati da pescatori. In ogni caso non ci siamo scoraggiati ed abbiamo già provveduto a ripulire di nuovo l’area, è una battaglia che deve essere portata fino in fondo.”- a parlare è il referente nel casertano di Plastic Free Renato Venezia.

“Ammirevole il lavoro svolto da questi ragazzi, deplorevole è, invece, il comportamento di chi continua a fregarsene delle regole e della propria terra continuando ad insozzare e inquinare tutto, questa gente va colpita e punita in modo esemplare, dobbiamo assolutamente salvare l’ambiente, prima che sia tardi. Tutti a partire dalle istituzioni devono darsi una mossa. Per vincere questa battaglia dobbiamo assolutamente puntare anche su associazioni, volontari o singoli cittadini che vogliono scacciare via l’inciviltà, noi li sosterremo sempre.” – sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Sessa Aurunca, ritornano i rifiuti alla foce del Garigliano nonostante due interventi di pulizia ad opera dei volontari. L’ass. Plastic Free.” Non ci arrendiamo, abbiamo già ripulito l’area.

Sessa Aurunca, ritornano i rifiuti alla foce del Garigliano nonostante due interventi di pulizia ad opera dei volontari. L’ass. Plastic Free.” Non ci arrendiamo, abbiamo già ripulito l’area.”. Borrelli:” Bisogna combattere gli incivili e gli inquinatori. Ringrazio le associazioni, i volontari e i singoli cittadini che ancora combattono, noi li sosterremo sempre.”È guerra aperta tra inciviltà e chi si dà da dare per ripulire il territorio.La foce del Garigliano, nel comune di Sessa Aurunca, dopo ben due interventi ad opera dell’Associazione Plastic Free, il 16 ed il 23 giugno, ritorna, dopo pochi giorni, ad essere invasa dai rifiuti.“E’ davvero incredibile a ciò che abbiamo assistito, una vergogna. In questa area abbiamo dato vita ad un’opera di pulizia che ci ha visto raccogliere ben 3000 kg di plastica rendendo di fatto la foce del Garigliano perfettamente pulita. Dopo neanche una settimana però ecco che ricompaiono i rifiuti, che non sono stati portati dal mare, provengono da sversamenti, sono probabilmente stati gettati da pescatori. In ogni caso non ci siamo scoraggiati ed abbiamo già provveduto a ripulire di nuovo l’area, è una battaglia che deve essere portata fino in fondo.”- a parlare è il referente nel casertano di Plastic Free Renato Venezia.“Ammirevole il lavoro svolto da questi ragazzi, deplorevole è, invece, il comportamento di chi continua a fregarsene delle regole e della propria terra continuando ad insozzare e inquinare tutto, questa gente va colpita e punita in modo esemplare, dobbiamo assolutamente salvare l’ambiente, prima che sia tardi. Tutti a partire dalle istituzioni devono darsi una mossa. Per vincere questa battaglia dobbiamo assolutamente puntare anche su associazioni, volontari o singoli cittadini che vogliono scacciare via l’inciviltà, noi li sosterremo sempre.” – sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Venerdì 3 luglio 2020

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments