prefettura-4

NAPOLI – Si è tenuta presso la Prefettura una riunione del Comitato Metropolitano, co-presieduto dal Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, e dal Sindaco della Città Metropolitana, Luigi de Magistris.
All’incontro hanno partecipato, oltre ai vertici delle Forze dell’ordine, i Presidenti delle Municipalità cittadine e i rappresentanti provinciali delle maggiori categorie economiche – ACEN, CONFINDUSTRIA, FEDERALBERGHI, FEDERFARMA, FIT, CONFAPI, CONFCOMMERCIO, CONFESERCENTI, CNE ITALIA e CONSORZIO ASI -.

Il Prefetto Pagano ha illustrato ai partecipanti le recenti Linee Guida per l’attuazione della sicurezza urbana di cui alla legge 48/2017, adottate, su proposta del Ministro dell’Interno, con accordo sancito in Conferenza Stato-Città e autonomie locali. Il Prefetto ha evidenziato le direttrici d’azione su cui si fonderanno gli interventi in materia di sicurezza urbana: prevenzione della criminalità diffusa e predatoria, promozione e tutela della legalità e del decoro urbano, inclusione, protezione e solidarietà sociale.

In tale ottica, ha sottolineato il Prefetto, assume particolare importanza il contributo di tutte le componenti istituzionali, politiche e sociali al fine di realizzare obiettivi di sicurezza partecipata e sempre più percepita dai cittadini.

Al riguardo, come previsto dalle suddette linee guida, saranno istituiti Tavoli di Osservazione per ciascuna Municipalità, aperti alla partecipazione anche di componenti istituzionali e dell’associazionismo locale, per monitorare costantemente le esigenze di sicurezza dei territori, impostare soluzioni per problematiche delle singole municipalità nonché offrire concreti contributi per interventi più generali che saranno oggetto di un vero e proprio Patto per la sicurezza urbana della città di Napoli, su cui sta già lavorando il Comitato Provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, la cui elaborazione è prevista per fine anno. A tale fine i presenti sono stati invitati a fornire le loro prime riflessioni entro il 20 novembre p.v..

Detti contributi saranno tenuti in conto dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, per l’elaborazione di conseguenti strategie e la pianificazione di mirati interventi.
Il percorso delineato dal Prefetto Pagano, pienamente condiviso dal Sindaco de Magistris e dai partecipanti al Comitato, troverà attuazione nell’immediato con il rilancio dei Tavoli relativi alle Municipalità 2, 4 e 6, nel cui ambito insistono i quartieri che presentano allo stato maggiori criticità, e che costituiranno un modello per il funzionamento dei TdO, per le restanti Municipalità.
In tale ottica, nel corso dell’incontro il Sindaco de Magistris ha preannunciato che sarà adottato, a breve, il regolamento comunale sulla sicurezza urbana, che prevederà, tra l’altro, strumenti incisivi anche a salvaguardia degli arredi urbani, delle aree verdi e dei parchi. In tale strumento, come sottolineato dal Prefetto, potranno essere inserite anche misure di agevolazione fiscale in favore dei soggetti privati che si impegneranno a realizzare sistemi di videosorveglianza.

I rappresentanti delle categorie produttive intervenuti hanno assicurato il proprio contributo con l’elaborazione di appositi progetti e la fattiva partecipazione ai Tavoli di Osservazione

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments