SOMMA VESUVIANA – Dalle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli stanno presidiando la città di Somma Vesuviana nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio.

In campo i militari della compagnia di Castello di Cisterna, dislocati nei punti strategici della città per posti di controllo.

In atto perquisizioni alla ricerca di armi e droga. Motivo dei controlli dei Carabinieri il contrasto all’illegalità diffusa. Già decine le persone identificate e i mezzi controllati.

Durante le operazioni partite questa mattina relative al servizio straordinario del territorio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli – i militari della Compagnia di Castello di Cisterna hanno setacciato varie zone della città.

Arrestato – in forza a un provvedimento emesso dal Tribunale di Nola – Francesco Ioia, 47enne del posto già noto alle ffoo. L’uomo dovrà scontare la pena di 8 anni e 8 mesi di reclusione per i reati favoreggiamento, rapina, evasione, furto aggravato e spaccio di sostanze stupefacenti con l’aggravante del metodo mafioso. Ioia è ritenuto personaggio attiguo al clan D’Avinio gravitante nella città di somma vesuviana.

Nel corso del servizio i Carabinieri hanno identificato 61 persone e controllato 57 veicoli. Denunciato anche un 27enne del posto perché trovato in possesso di un coltello a serramanico.

I servizi continueranno senza sosta anche nei prossimi giorni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments