SOMMA VESUVIANA – “In Italia centinaia di cantieri bloccati, a Somma Vesuviana li apriamo! Nel nostro paese è in corso un grande piano di decoro urbano con strade nuove, marciapiedi nuovi. E’ necessaria la collaborazione dei cittadini. Abbiamo ultimato i lavori anche in via Via Gobetti, Via Fosso dei Leoni, strade centralissime del paese. Il Covi non sta fermando la città, i programmi ed i progetti per una Somma migliore. Numerose sono già le strade rifatte nelle zone di periferia ed ora continueremo con costanza ed immediatezza nella realizzazione del nuovo manto stradale”. Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana comune del napoletano.

“E’ un primo grande piano da 900.000 euro. Pe la prima volta nella storia di Somma Vesuviana, in Via Cupa di Nola, zona periferica, sono stati realizzati nuovi marciapiedi ma anche un nuovo manto stradale. Marciapiedi nuovi su un tratto lunghissimo che va dalla zona dello Spartimento – ha affermato Stefano Prisco, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Somma Vesuviana – fino a salire all’incrocio con Via Marigliano. Siamo dinanzi al segno tangibile dell’operatività dell’Amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Di Sarno nell’interesse della propria città partendo dalle periferie per poi spostarsi al centro”.

Manto stradale nuovo già in Via Pomigliano, Via Vignariello, Via Duca di Salza ed in altre numerose zone della città

“Erano strade piene di buche, consumate, degradate. Siamo intervenuti ed oggi Via Vignariello, Via Pomigliano, Via Duca di Salza hanno un manto nuovo, in alcuni tratti i lavori sono in via di ultimazione e condizionati dal meteo. Ad esempio nel rispetto delle procedure lavorative è stata effettuata la fresatura, abbiamo messo il binder e a condizioni meteorologiche consenzienti, lì dove non è stato ancora fatto, verrà messo il tappetino finale con la segnaletica nuova orizzontale e verticale. A breve rifaremo il manto stradale anche della centrale Via Roma con il rifacimento dei marciapiedi ed abbattimento delle barriere architettoniche. E’ fondamentale la collaborazione dei cittadini ai quali chiediamo di rispettare la segnaletica che attesti la presenza dei cantieri. Mentre continuano i lavori di rifrazione delle strade cittadine per chiudere, completare il piano della manutenzione straordinaria – ha concluso ha affermato Stefano Prisco – che abbiamo messo in cantiere per l’anno scorso nel nuovo piano triennale delle opere pubbliche in maniera particolare per la prossima annualità, abbiamo predisposto un nuovo lotto di manutenzione straordinaria delle strade cittadine in maniera da dare un volto più civile a tutta la città e ad evitare che in qualsiasi momento ci possano essere dei rischi per i cittadini. In piena sinergia con l’Assessore alla Viabilità, Sergio D’Avino che si occupa anche della sicurezza stradale, stiamo intervenendo anche su questo aspetto con la realizzazione delle rotonde. Con l’approvazione del prossimo piano triennale delle opere pubbliche che come noto è un atto propedeutico all’approvazione del bilancio si mettono in conto una serie di opere pubbliche che non riguardano più esclusivamente le strade. Ad esempio in coordinamento con l’Assessore all’Edilizia Scolastica, Salvatore Esposito si sono messi in cantiere una serie di interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici. L’obiettivo è quello di creare migliori condizioni di vita per i cittadini sommesi attraverso andando su un doppio canale: realizzazione di opere riguardanti il sistema stradale e di opere inerenti il sistema degli edifici pubblici in maniera particolare delle scuole. Somma Vesuviana è un cantiere aperto, nonostante il Covid ed è questo un segnale forte dell’intensa operatività in atto al fine di migliorare il nostro paese. Ora abbiamo rotonde nuove con riduzione del numero di incroci pericolosi. Certo che siamo in presenza di un cantiere non ancora chiuso in quanto nelle prossime settimane lavoreremo anche sul manto di altre strade. Tutto questo non solo per rendere più bella Somma ma anche più sicura nell’interesse dei cittadini. Questa è un’attività nella quale oramai l’Amministrazione Di Sarno è impegnatissima. Nel prossimo Piano delle Opere Pubbliche abbiamo previsto un secondo lotto di lavori per poter intervenire sulle strade attualmente escluse nel primo lotto. Tale secondo lotto prevede la realizzazione di nuove rotonde per eliminare altri incroci pericolosi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments