AVELLINO – Confuso tra migliaia di persone che festeggiavano la vittoria dell’Italia sulla Spagna, ha esploso almeno sei colpi di arma da fuoco che hanno ferito tre persone in Viale Italia, nel pieno centro di Avellino. Nella notte sono state ricoverate al pronto Soccorso dell’ospedale “Moscati”.

Le loro condizioni non destano preoccupazione.
I feriti, tutti di Avellino, sono un 28enne, ferito di striscio all’ascella, un 48enne e un 26enne, padre e figlio, colpiti alla coscia sinistra e al fianco sinistro. Le indagini avviate dai carabinieri del Comando provinciale non escludono alcuna pista e si concentrano sulla individuazione della persona che ha sparato. Due dei feriti, padre e figlio, avrebbero precedenti penali mentre il terzo risulta incensurato. Secondo notizie non confermate dagli investigatori, ci sarebbe un video, girato durante i festeggiamenti, nel quale si sente uno dei feriti che grida: “Ti ammazzo con le mie mani”. Il Prefetto di Avellino, Paola Spena, ha convocato il Comitato per l’ordine e la sicurezza nella tarda mattinata.

“Chiediamo che si faccia chiarezza su questa vergognosa faccenda in modo da individuare, denunciare e condannare i criminali che hanno sparato. Questa volta non c’è stato il morto, come nel caso di qualche settimana fa ad Ercolano dove una donna è stata colpita da un proiettile vagante mentre era sul proprio terrazzo, ma non potremo mai dimenticarci di Nicola Sarpa, il 24enne ucciso da un proiettile vagante esploso dalla figlia di un boss per festeggiare il capodanno ai Quartieri Spagnoli nel 2009. Pretendiamo un maggiore controllo sul mercato delle armi da fuoco e sul loro utilizzo, qui non più essere un Far West. La gente perbene va protetta. Ogni occasione è buona per delinquenti e i selvaggi per dare libero sfogo ai loro peggiori istinti selvaggi e criminali”- ha affermato Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli con il rappresentante territoriale dei Verdi Luigi Tuccia.(ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments