Spiagge pubbliche a numero chiuso, protestano cittadini e associazioni

    0

    NAPOLI – A qualcuno il numero chiuso sulle poche spiagge pubbliche di Napoli, così come stabilito dall’amministrazione comunale dopo alcuni episodi di violenza, non dispiace.

    Per altri invece, riuniti nel comitato mare libero e gratuito, è una chiara violazione di un diritto costituzionale e chiedono al sindaco la revoca dell’ordinanza, l’allargamento delle spiagge pubbliche e il ritiro progressivo delle concessioni ai lidi privati.

    La richiesta all’amministrazione comunale attraverso una protesta avvenuta ieri sulla spiaggia delle Monache a Posillipo.

    Decine di aderenti ai comitati per il “mare libero e gratuito” hanno protestato invadendo da terra e da mare i lidi privati per parlare con gli altri bagnanti e rivendicare il diritto al mare.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments