STUDENTI

NAPOLI – “Questa volta la Napoli migliore ha vinto su quella peggiore nell’eterna lotta che può apparire impari ma che va combattuta, soprattutto quando in campo scendono le nuove generazioni”.

Lo ha detto la presidente del gruppo consiliare dei Verdi nella Prima Municipalità, Benedetta Sciannimanica, raccontando che “un gruppo di studenti dell’istituto Palizzi Boccioni s’è armato di scope, palette, detersivo e spatole, grazie all’aiuto della stessa scuola e di una pasticceria della zona, e ha ripulito piazzetta Salazar che era stata vandalizzata nei giorni scorsi da alcuni vandali che l’avevano ricoperta di stucco non risparmiando neanche le panchine e la scultura donata dall’artista Antonio Borrelli”.

“Grazie mille per questa bellissima opportunità, è stato un piacere poterla aiutare a rendere la nostra città un posto più rispettabile” sono le parole con cui i ragazzi hanno salutato la vedova di Borrelli, Diana Pezza Borrelli, che aveva chiesto ai ragazzi di aiutarla a ripulire quello spazio vandalizzato.

“Sono parole bellissime che invitano a sperare in un futuro migliore per la nostra città” hanno aggiunto Sciannimanica e Pezza Borrelli per le quali “sono sempre di più, per fortuna, iniziative come quella di piazzetta Salazar, ma sono sempre di più, purtroppo, anche le vandalizzazioni”.

Studenti ripuliscono piazzetta Salazar

Studenti del #Palizzi ripuliscono piazzetta Salazar vandalizzata con stucco nei giorni scorsi. #Verdi. Questa volta la #Napoli migliore ha vinto sulla Napoli peggiore“Questa volta la Napoli migliore ha vinto su quella peggiore nell’eterna lotta che può apparire impari ma che va combattuta, soprattutto quando in campo scendono le nuove generazioni”.Lo ha detto la presidente del gruppo consiliare dei Verdi nella Prima Municipalità, Benedetta Sciannimanica, raccontando che “un gruppo di studenti dell’istituto Palizzi Boccioni s’è armato di scope, palette, detersivo e spatole, grazie all’aiuto della stessa scuola e di una pasticceria della zona, e ha ripulito piazzetta Salazar che era stata vandalizzata nei giorni scorsi da alcuni vandali che l’avevano ricoperta di stucco non risparmiando neanche le panchine e la scultura donata dall’artista Antonio Borrelli”.“Grazie mille per questa bellissima opportunità, è stato un piacere poterla aiutare a rendere la nostra città un posto più rispettabile” sono le parole con cui i ragazzi hanno salutato la vedova di Borrelli, Diana Pezza Borrelli, che aveva chiesto ai ragazzi di aiutarla a ripulire quello spazio vandalizzato.“Sono parole bellissime che invitano a sperare in un futuro migliore per la nostra città” hanno aggiunto Sciannimanica e Pezza Borrelli per le quali “sono sempre di più, per fortuna, iniziative come quella di piazzetta Salazar, ma sono sempre di più, purtroppo, anche le vandalizzazioni”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Martedì 9 ottobre 2018

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments