CAIVANO – Non sono servite le micro-camere installate abusivamente attorno ad un condominio del rione IACP di Caivano. I carabinieri sono riusciti ad arrivare fino alla porta dell’abitazione e quando hanno fatto irruzione le due persone all’interno sono rimaste spiazzate. Il 36enne Carmine Di Martino e il 26enne Pietro Paolo Grassia hanno immediatamente lanciato dalla finestra le dosi che avevano addosso ma a raccoglierle c’erano i militari che poco prima avevano cinturato lo stabile.

Sequestrate complessivamente 63 dosi di crack e una busta contenente ben 156 grammi di cocaina. C’era anche denaro contante, circa 200 euro ritenuto provento illecito , un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento.

I due sono finiti in manette e poi ristretti in camera di sicurezza, in attesa di giudizio. Smantellato anche il sistema di video-sorveglianza che, per quanto all’avanguardia, non ha evitato loro le manette

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments