Terra dei Fuochi dopo il patto antiroghi, la piccola Aurora: “Basta bimbi morti” (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Un’opera di mistificazione della realtà che danneggia la Campania, i suoi cittadini e la sua economia.

    A dichiararlo è stato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca dopo la firma del protocollo d’azione per la Terra dei Fuochi.

    Il governatore, mostrando una cartina con la mappa dei roghi in Italia, ha aggiunto che “la Terra dei Fuochi non è in Campania, ma nel Nord del Paese”.

    La Regione Campania ha infatti firmato solo uno dei due protocolli sulla Terra dei Fuochi.

    L’altro accennava a soggetti privati per il controllo dei dati oncologici,ma per la Campania i dati oncologici sono certificati solo dal registro tumori e dalla sanità pubblica.

    Don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano a commento del protocollo siglato dal Governo sulla Terra dei fuochi, ha affermato che il provvedimento non prevede inceneritori, ma militari, droni, controllo delle industrie che lavorano in nero e delle ditte in sub appalto. Inoltre il controllo delle discariche abusive, del traffico illecito, delle strutture ospedaliere e delle bonifiche. Io ci credo, ha sottolineato.

    Lunedì il sacerdote è stato invitato a Caserta dal premier Giuseppe Conte per un incontro, insieme ai ministri del suo Governo, con lui anche la piccola Aurora, undicenne affetta da un tumore, simbolo e portavoce di tutte le vittime della Terra dei Fuochi.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments