parcheggio

NAPOLI – “Con il ritorno del campionato e delle partite del Napoli al San Paolo sono tornate alcuni dei parcheggiatori più prepotenti e violenti tra quelli che operano in città”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, evidenziando che “in occasione di Napoli-Milan, i residenti dei parchi a ridosso dello stadio si son visti privati dei posti auto all’interno dei viali perché decine di parcheggiatori se ne sono impossessati mettendo dei mattoncini utili a conservare gli spazi da ‘cedere’ poi ai tifosi al costo di 5 euro almeno”.

“Assurdo poi che il cantiere della metropolitana sia diventato un parcheggio privato per le ore della partita” ha aggiunto Borrelli per il quale “è necessario che le aziende impegnate nel cantiere e il Comune di Napoli si attivino per capire chi e perché ha autorizzato la sosta di auto all’interno del cantiere anche per scoprire se l’hanno utilizzato gli stessi operai impegnati nel cantiere o se è stato dato in ‘gestione’ ai parcheggiatori abusivi per qualche ora”.

“Purtroppo, ancora una volta, ad alimentare e favorire il fenomeno dei parcheggiatori abusivi c’è stata anche la mancanza di mezzi pubblici che ha costretto le migliaia di tifosi presenti allo stadio a lunghissime attese, spesso inutili, per tornare a casa dopo la partita” ha concluso Borrelli che ha pubblicato sulla sua pagina facebook, la foto di centinaia di tifosi in attesa alla fermata dei bus pubblicata dalla pagina Musei di emozioni Napoli, “in cui, tra l’altro, in prima fila si vedono abusivi che vendono bibite per strada, approfittando del caos e del clima di illegalità che si respira quando gioca il Napoli a Fuorigrotta”.

Torna il #Napoli al #SanPaolo e torna l’inferno per i residenti ostaggio dei #parcheggiatoriabusivi. Richiesta di chiarimenti sul cantiere della metropolitana che si sarebbe trasformato in parcheggio privato. Borrelli. Caos alimentato anche dalla mancanza di bus e metropolitane“Con il ritorno del campionato e delle partite del Napoli al San Paolo sono tornate alcuni dei parcheggiatori più prepotenti e violenti tra quelli che operano in città”.A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, evidenziando che “in occasione di Napoli Milan, i residenti dei parchi a ridosso dello stadio si son visti privati dei posti auto all’interno dei viali perché decine di parcheggiatori se ne sono impossessati mettendo dei mattoncini utili a conservare gli spazi da ‘cedere’ poi ai tifosi al costo di 5 euro almeno”.“Assurdo poi che il cantiere della metropolitana sia diventato un parcheggio privato per le ore della partita” ha aggiunto Borrelli per il quale “è necessario che le aziende impegnate nel cantiere e il Comune di Napoli si attivino per capire chi e perché ha autorizzato la sosta di auto all’interno del cantiere durante la partita”.“Purtroppo, ancora una volta, ad alimentare e favorire il fenomeno dei parcheggiatori abusivi c’è stata anche la mancanza di mezzi pubblici che ha costretto le migliaia di tifosi presenti allo stadio a lunghissime attese, spesso inutili, per tornare a casa dopo la partita” ha concluso Borrelli che ha pubblicato sulla sua pagina facebook, la foto di centinaia di tifosi in attesa alla fermata dei bus pubblicata dalla pagina Musei di emozioni Napoli, “in cui, tra l’altro, in prima fila si vedono abusivi che vendono bibite per strada, approfittando del caos e del clima di illegalità che si respira quando gioca il Napoli a Fuorigrotta”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Domenica 26 agosto 2018

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments