NAPOLI – Alle porte della stagione estiva, torna a Napoli “come da tradizione” il consueto scempio dei luoghi panoramici della città dove si scatenano le feste selvagge.

Ad esempio, dalla terrazza panoramica di Sant’Antonio, dall’alto della collina di Posillipo, si può ammirare il Vesuvio ed il Golfo con i piedi immersi tra monnezza, lattine, bottiglie, cartacce, coriandoli, palloncini e tutti i residui di aperitivi, feste di compleanno e di laurea.

Un cittadino ha inviato al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borelli un filmato che documenta l’inciviltà presente lì dove si può ammirare uno dei panorami più belli al mondo: è rimasto addirittura un tavolino imbandito con sopra ciò che resta dello champagne e a terra la confezione della torta e tutti gli addobbi.

Situazione molto simile anche nel piazzale di San Martino, come documentato da alcune immagini postate dal Presidente della V Municipalità Clementina Cozzolino.

“Il modo con cui viene trattato questo luogo è una nostra battaglia storica. Da tempo chiediamo maggiori controlli, soprattutto durante l’estate, perché si fanno feste e si sparano illecitamente fuochi d’artificio e poi si lascia il posto in condizioni vergognose. Ma oltre ai controlli, quello che è davvero importante è che si cominci ad adottare un nuovo e giusto stile di vita, che ci sia più rispetto per il territorio e l’ambiente ed amore per la propria città e che il senso civico diventi elemento indispensabile per poter vivere in società.”- ha dichiarato Borrelli assieme ai consiglieri municipali di Europa Verde Gianni Caselli e Lorenzo Pascucci.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/702541567659150

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments