Torre Annunziata, omicidio della mamma coraggio Matilde Sorrentino: preso il mandante (VIDEO)

    0

    TORRE ANNUNZIATA – E’ considerato il mandante dell’omicidio della “mamma coraggio” di Torre Annunziata, Matilde Sorrentino, che a fine anni ’90 insieme ad altre due donne denunciò e portò all’arresto di un gruppo di stupratori di minorenni nel rione Poverelli della città vesuviana.

    Francesco Tamarisco, 45 anni, un tempo a capo del gruppo camorristico dei cosiddetti “Nardiell” di Torre Annunziata, e già detenuto per reati di droga e violenza sessuale su minori, è stato raggiunto in carcere da una nuova misura cautelare dopo indagini dei carabinieri che lo hanno indicato come il mandante di quell’omicidio avvenuto il 26 marzo 2004; la donna fu uccisa da sicari, arrestati il 30 aprile 2004 dai carabinieri e condannati in via definitiva.

    Le denunce delle tre donne sulle violenze sessuali contro i bambini del rione portarono a un processo con 19 imputati, 17 dei quali, tra cui Tamarisco, furono condannati in via definitiva per pedofilia.
    Nel 1999, poi, nell’arco di 12 ore, furono uccisi due degli appartenenti al gruppo di stupratori di minorenni per mano della criminalità organizzata.

    “L’omicidio di Matilde Sorrentino, alla luce delle complessive emergenze investigative e probatorie, rappresentò l’epilogo tragico di una delle più gravi vicende criminali verificatesi sul territorio di Torre Annunziata”. A sostenerlo è il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Alessandro Pennasilico.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments