TORRE DEL GRECO – Non si arresta il tragico bilancio della seconda ondata del Covid-19 nella città di Torre del Greco (Napoli).

Stando al bollettino diramato dal sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, nella sola giornata di ieri sono state contate altre quattro vittime: Sale così a 52 il numero complessivo dei decessi da inizio pandemia, ben 32 solo dal nel periodo che va dal 23 ottobre scorso ad oggi.

E sempre nella cittadina vesuviana c’è preoccupazione per un focolaio da Covid-19 esploso in una casa di riposo, il Ricovero della Provvidenza di via Purgatorio, dove negli ultimi giorni sono morti cinque anziani ospiti.

Il Ricovero della Provvidenza, nel quale non si erano registrati contagi durante la prima ondata dell’emergenza pandemica, avrebbe visto registrare la prima positività legata al Coronavirus lo scorso 24 novembre.

Ieri l’Asl Napoli 3 Sud ha sottoposto tutti gli ospiti a tamponi, i cui risultati sono attesi nelle prossime ore. I responsabili della struttura sostengono di avere adottato tutte le misure previste per evitare l’espansione del contagio.

Prosegue su tutto il territorio regionale l’opera di controllo dei carabinieri per far rispettare le misure anti Covid.

A Saviano i militari hanno sospeso per cinque giorni l’attività di una palestra di Via Crocelle dove hanno sorpreso nel locale tre persone ad allenarsi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments