GENOVA (di Raffaele De Lucia) – Una tragedia senza fine quella del crollo del Ponte Morandi di Genova che colpisce anche la Campania.

Quattro ragazzi di Torre del Greco, tra cui il collega e amico Giovanni Battiloro, hanno perso la vita.

La Golf su cui viaggiavano i ragazzi partiti per una vacanza, transitava alle 11.50 sul viadotto. Per loro non c’e stato scampo.

Le vittime avevano comunicato con la famiglia appena arrivati a Genova poi il silenzio. Subito i familiari si sono messi in contatto con le autorità dichiarandoli dispersi. Stamane la triste verita. I vigili del fuoco hanno rivenuto sotto le macerie i corpi di Matteo Bertonati, Giovanni Battiloro, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, poco più che ventenni.

I quattri erano diretti a Nizza dal fratello di uno di loro. Poi sarebbero ripartiti per Barcellona dove li aspettava la fidanzata di uno del gruppo.

E la Provincia di Napoli painge altre due vittime morte sotto i resti del ponte Morandi. Si tratta di Gennaro Sarnataro, 48 anni, sposato e padre di due figli. L’uomo era un autista della Ital trans o Fruit di Scafati, una ditta di trasporto di frutta e ortaggi. Il suo camion è volato nel vuoto come l’auto della 23enne Stella Boccia di Somma Vesuviana.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments