NOLA – Nella mattinata odierna, una pattuglia del Distaccamento della Polizia Stradale di Nola durante un servizio di vigilanza stradale, ha proceduto al controllo di un furgone nel quale sono stati rinvenute e sequestrate 98 bombole in ferro di varie dimensioni, piene di gas liquefatto di “contrabbando”, per un peso complessivo di circa 2.500 chilogrammi inoltre, gli operatori, hanno proceduto anche al sequestro del furgone cabinato poiché in pessime condizioni d’uso.
In particolare gli agenti della Polizia di Stato, nel percorrere la SS7bis, all’altezza del comune di Acerra, hanno intimato l’alt al conducente di un autocarro perché insospettiti dalla guida nervosa e poco fluida dell’autista.
Immediatamente dopo aver fermato il veicolo, gli operatori nell’effettuare il controllo di polizia, hanno avvertito un forte odore di GAS proveniente dall’abitacolo del veicolo ed insospettiti da tale circostanza, a seguito di un controllo al vano posteriore del mezzo, hanno constatato la presenza di un ingente quantitativo di gas di contrabbando contenuto in bombole in ferro di vario peso e misure e prive, altresì, del previsto collaudo.
I due occupanti del veicolo, conducente e passeggero, identificati per un 43 enne e un 26enne di Calvizzano, con precedenti specifici in materia di contrabbando, sono stati denunciati per ricettazione e frode nell’esercizio del commercio di merci pericolose, sottrazione all’accertamento e pagamento dell’accisa sui prodotti energetici; infine il carico è stato sequestrato.
Ancora, gli agenti hanno sottoposto a sequestro il veicolo poiché privo di qualsiasi autorizzazione ed equipaggiamento.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments