Ventenne accoltellato dopo lite in discoteca a Coroglio (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Una lite in discoteca, probabilmente per futili motivi, si è conclusa con il ferimento di un giovane di 20 anni, ora ricoverato in terapia intensiva.

    E’ accaduto la scorsa notte a Napoli, intorno alle 4.30, nel Club Partenopeo di via Coroglio.

    La vittima, incensurata, è stata colpita all’addome con un oggetto appuntito.

    Il 20enne è ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Paolo: non è in pericolo di vita ma sarà presto sottoposto ad un intervento chirurgico.

    I carabinieri della compagnia di Bagnoli indagano per risalire all’identità dell’aggressore.

    “L’accoltellamento di un 20enne in una discoteca di via Coroglio, avvenuto nella notte tra sabato e domenica, rappresenta l’ennesimo capitolo di una spirale di violenza nei locali notturni che non sembra avere fine.

    Un problema che perdura da anni e che rende insicuri dei luoghi che dovrebbero rappresentare un luogo di svago e non un Far West. Troppo spesso i violenti si fronteggiano in pista impugnando lame o addirittura armi da fuoco. I buttafuori fanno il possibile per contenere tali fenomeni ma, ovviamente, non riescono a far fronte ai focolai improvvisi di violenza che, in alcuni casi, si consumano in pochi minuti”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

    “Per fare in modo che le discoteche tornino ad essere dei luoghi sicuri abbiamo deciso di lanciare una petizione per chiedere l’installazione dei metal detector in corrispondenza degli ingressi. Concordiamo con la madre del ragazzo accoltellato quando afferma che rappresentano la migliore soluzione per fare fronte al problema.

    Dotando il personale di tali dispositivi si potrà evitare l’introduzione di coltelli e armi da fuoco che, troppo spesso, vengono usati per offendere”.

    Subscribe
    Notificami
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments