NAPOLI – “Per una parte dei cittadini che vivono sul nostro territorio esiste un radicato comportamento ostativo per tutto ciò che rappresenta lo Stato e le sue regole. Una sorta di gene tramandato per generazioni che individua nello Stato il nemico da combattere salvo poi rivolgersi allo stesso per avere sussistenza economica, diritti e quando serve anche giustizia.

L’episodio di questa mattina in via Toledo né è un chiaro esempio, non si spiega come ci si possa rifiutare di indossare la mascherina in piena emergenza Covid e aggredire l’agente di polizia che ti invita a farlo.

Cosa c’è alla base di ciò, se non è follia è ignoranza, è una sfida continua contro il nemico sbagliato. Inoltre, alcuni cittadini presenti hanno rivendicano il diritto di girare senza mascherina. Troviamo inquietante questa posizione, non possiamo rimanere prigionieri di una visione anarchica secondo la quale regole e forze dell’ordine sono i nemici da combattere. Da sempre questo rappresenta un problema grave”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

“ E’ Paradossale, continua Borrelli, troppi cittadini difendono i rapinatori, i delinquenti, chi non rispetta le regole, i parcheggiatori abusivi e in alcuni casi anche la camorra. Se non si vuole vivere secondo le regole Napoli non migliorerà mai”.

VIDEO: https://www.facebook.com/489369491216947/posts/1837047276449155/?vh=e&extid=0&d=n

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments