NAPOLI – “L’ex villa comunale ‘Letizia’ di Barra è ridotta in condizioni vergognose.

Una discarica a cielo aperto dove i criminali sversano qualsiasi tipo di rifiuto: amianto, guaina, residui edili, parti di auto e scooter rubati, plastica e tanto altro.

Una situazione disgustosa per i tanti residenti della zona, condannati a vivere con le finestre chiuse per il terribile olezzo che proviene da quello che, un tempo, era un luogo di aggregazione per tutti.

Una situazione pericolosa, visto che l’ex villa comunale è diventata terra fertile per roghi tossici.

E’ di mercoledì l’ennesimo incendio di materiali speciali in questa disgustosa discarica, fiamme che hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per sedarli.

E’ inaccettabile, non si può vivere in queste condizioni”.

Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

“Ad oggi, stando a quanto raccontato dai cittadini di Barra, della villa comunale non rimane più nulla. Solo spazzatura.

I delinquenti si sono portati via tutto, dalle poche giostrine rimaste alle ringhiere e ai cancelli. Un’area – ha aggiunto Borrelli – diventata ormai la terra di nessuno, aperta ad ogni genere di criminale.

La richiesta dei residenti è chiara: installare barriere new jersey per evitare a chiunque l’ingresso in quell’area, impedendo ai delinquenti di sversare.

Ci faremo portavoci di questa richiesta, e provvederemo al più presto a richiedere una seria bonifica dell’ex villa Letizia”.

Degrado Barra

Villa Letizia a #Barra trasformata in una discarica abusiva. E ieri l'ennesimo #rogotossico

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Giovedì 19 settembre 2019

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments