NAPOLI – Dopo svariate segnalazioni, è stato finalmente arrestato il ladro seriale di ruote di automobili che agiva soprattutto nei quartieri Chiaia, Vomero ed Arenella.

Nella serata di venerdì 29 gennaio i Falchi della Squadra Mobile hanno individuato in via Cifariello una persona a bordo di una Smart che, scesa dall’auto, stava smontando i bulloni delle ruote di un’auto in sosta.

L’uomo, un 28enne con precedenti penali, si è dato alla fuga ma è stato raggiunto dagli agenti in piazza degli Artisti, dove è stato bloccato e trovato in possesso di arnesi atti allo scasso e idonei allo smontaggio e forzatura di parti di autovetture.

“Un plauso alle forze dell’ordine per aver arrestato un malvivente che tormentava i vomeresi; il potenziamento della videosorveglianza sul territorio dissuaderà ulteriori furti di questo tipo e risolverà grandi problematiche.” – ha commentato Rino Nasti, consigliere di Europa Verde della Municipalità V.

“E’ da tempo che richiediamo un incremento dei controlli ad opera delle forze dell’ordine per le strade del territorio, solo così sarà possibile contrastare quest’ondata crescente di criminalità che assieme all’emergenza covid sta mettendo a durissima prova cittadini e commercianti.”- ha concluso Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale di Europa Verde.

Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Gradini del Petraio per la segnalazione di due uomini che stavano spingendo a mano uno scooter.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno visto i due che scendevano da via Salita del Petraio in direzione di Corso Vittorio Emanuele e, alla loro vista, hanno abbandonato il motociclo tentando di dileguarsi ma, dopo un breve inseguimento, sono stati raggiunti e bloccati in via Filippo Palizzi.
Gli agenti, dopo aver accertato che lo scooter, che presentava segni di effrazione al bloccasterzo e al bloccaruota, era stato rubato poco prima in via Antonio Mancini, hanno arrestato per furto aggravato M.T., 21enne napoletano, mentre L.F., 15enne napoletano, è stato denunciato per lo stesso reato ed affidato ai genitori; infine, il motociclo è stato restituito al proprietario.

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
01/02/2021 14:40

Falliti figli di falliti il cui unico scopo è quello di vivere alle spalle di persone oneste e laboriose. Non riusciranno mai in nulla nella vita se non nella prosecuzione di vivere come parassiti. Falliti!!!