VORAGINE

AFRAGROLA – Ad Afragola, in provincia di Napoli, è crollato un edificio.

Non risultano al momento feriti. Lo stabile di via Gramsci numero 12 era fatiscente.

Probabilmente a causa delle abbondanti piogge, secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, si è creata una voragine alla base del palazzo, composto da piano terra e primo piano, che ne ha comportato il crollo.

Sul posto sono intervenuti Carabinieri e Vigili del fuoco.

“Il crollo della palazzina abbandonata ad Afragola riporta alla luce un annoso problema: quello del sottosuolo dei comuni a nord di Napoli.

Nonostante i tanti studi effettuati, che hanno evidenziato la presenza di cavità, non esiste un piano di messa in sicurezza.

Occorre intervenire al più presto prima che i crolli diventino un’abitudine”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Il problema delle cavità nel sottosuolo è comune a molti comprensori dell’area a nord di Napoli.

La voragine che ha provocato il crollo della palazzina si sarebbe aperta, secondo quanto riferiscono i residenti, su un’area cava del sottosuolo.

Questo problema, tra l’altro, si connette alle problematiche dei centri storici dei comuni dell’area nord che, in tanti casi, sono costituiti da palazzine come quella di Afragola.

Le amministrazioni devono affrontare il problema delle strutture pericolanti.

In tanti casi, infatti, le costruzioni sono abbandonate e versano in condizioni fatiscenti”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments