NAPOLI – Pochi i verbali e sanzioni elevate nelle prime ore di ‘lockdown’ a Napoli.

Gli agenti della Polizia Municipale, guidati da Ciro Esposito, hanno effettuato controlli e posti di blocco assieme alle forze dell’ordine rilevando che sono state rispettate le norme previste dalle nuove misure restrittive, entrate in vigore con l’identificazione della Campania come zona rossa.

Intanto il virus continua a mietere vittime in tutta la regione. Ieri 9° decesso dall’inizio della pandemia a Somma Vesuviana, il 5° dall’inizio della seconda ondata. A riferirlo il sindaco Di Sarno che chiede massima attenzione alla popolazione.

A San Giorgio a Cremano il sindaco Zinno ha sospeso la sosta a pagamento nelle strade cittadine sugli stalli delimitati dalle strisce blu, da martedì 17 novembre fino al 3 dicembre 2020 e la chiusura nelle stesse date di parchi, cimitero e gli uffici pubblici.

Da oggi anche a Pozzuoli sarà attiva una postazione “drive through” dell’esercito italiano per l’effettuazione dei tamponi per la ricerca del covid-19. Le tende sono state allestite nel parcheggio del PalaTrincone di via Miccoli a Monterusciello, messo a disposizione dall’amministrazione comunale.

A seguito dell’Ordinanza regionale n. 90 del 15 novembre, è stato predisposto un servizio di prenotazione di tamponi antigenici per l’effettuazione di screening su base volontaria, al personale docente e non docente della scuola dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria, nonché agli alunni e relativi familiari conviventi che dal 24 novembre torneranno in aula.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments