NAPOLI – Ancora nel segno di quella irrefrenabile voglia di ripresa e nel nome dello spettacolo, Pino Oliva con il Teatro Troisi e Rino Manna con il Teatro Palapartenope, rilanciano con la loro nuova rassegna “Teatrando sotto le stelle”. Una kermesse di musica e teatro con due partner come Canale 21 e Gruppo Kiss Kiss Radio che, nel prendere vita all’interno della Ex Base Nato a Bagnoli, regalerà ai napoletani e ai turisti in città un’estate in compagnia di alcuni dei più applauditi protagonisti del cabaret, della canzone del teatro comico. Con l’ inizio fissato per tutti gli spettacoli alle ore 21.00, così come annunciato in conferenza stampa, si partirà il prossimo 2 luglio con Fabio Brescia e la commedia cult “Mpriesteme ‘a mugliereta”. Si continuerà il 3 luglio con gli “Arteteca” e il loro show “Cabaret ai tempi di Facebook” fino ad arrivare al 9 e 10 luglio quando sarà la volta del singolare trio formato da Biagio Izzo, Francesco De Martino e Francesco Paolantoni, ai quali ai aggiunge anche Mario Porfito, con “Che coppia noi tre”. Il 16 e 17 luglio sarà il turno di Peppe Iodice con il suo gettonatissimo “Peppy Night-Summer Tour” mentre il 23 luglio a salire sul palco all’interno dell’ex Base Nato saranno “I ditelo Voi “ e Simone Schettino con “# non Ditelo a…Schettino!”. A seguire il 24 luglio per “Teatrando sotto le stelle” ci sarà Maurizio Casagrande con “E la musica mi gira intorno”. A completare la rassegna il 30 luglio arriverà, Rosario Miraggio con il suo “Concerto”, il 1° agosto Tony Tammaro con il suo inseparabile “SuperSantos” e il 3 settembre, Franco Ricciardi con l’opera musicale in due atti “‘O bbene e ‘o mmale”. Infine, il 4 settembre, sarà il turno di un emblema internazionale della canzone d’amore come Peppino di Capri e il 10 e 11 settembre di un beniamino del pubblico napoletano come Sal Da Vinci in concerto.

2 LUGLIO 2021

“Mpriesteme a mugliereta”

FABIO BRESCIA

Con la commedia cult “Mpriesteme a Mugliereta”, evocando le lunghe teniture del teatro partenopeo, l’attore e regista Fabio Brescia , da sempre diviso tra il comico e il surreale, nel ruolo “en travesti” di Lucia, personaggio che fu dell’indimenticabile Luisa Conte nella celebre edizione del teatro Sannazaro, presenta un lavoro capace di rinnovare la tradizione nel segno di una travolgentee comica modernità. ‘Mpriesteme a mugliereta’, è una delle commedie più famose del repertorio di Gaetano Di Maio che la scrisse con la collaborazione di Nino Masiello. Riportarla in scena oggi non è solo un omaggio alla comicità dei grandi che l’hanno interpretata negli anni Ottanta e Novanta ma è la dimostrazione che certe tematiche comiche sono universali e attraversano il tempo senza sentire il peso dell’usura. La compagnia di Fabio Brescia, composta da soli attori uomini, affronta questo testo attualizzandolo solo in pochissimi punti, mettendo, come sempre, l’attore al centro della messa in scena senza alcuna volontà parodistica, anzi, sottolineando l’essenzialità di un meccanismo comico perfetto già di per sé che non ha bisogno di alcun aiuto. Una versione, quella di Fabio Brescia, che nel Natale del 2019 ha registrato il tutto esaurito per un mese intero.

3 LUGLIO 2021

ARTETECA

Cabaret ai tempi di facebook

Il duo comico Arteteca, composto da Enzo e Monica con lo spettacolo, insieme a tante novità, raccolgono tutte le indimenticabili esibizioni made in Arteteca e le migliori trasformazioni tra cui i due cuori solitari che cercano l’amore in chat, i due sposini nel giorno delle nozze, i due facebook addicted in terapia di gruppo per disintossicarsi, i due coloriti, ma teneri, ragazzi di provincia e la coppia di personaggi televisivi formatasi a “Uomini e donne”.

Uno spettacolo di cabaret di 80 minuti, più che attuale, che vede protagonisti il web e il cambiamento nei rapporti di coppia. A prendere forma in scena sono i vari prototipi della società di oggi abituatati a raccontare al pubblico la loro vita. Per tutti, una comicità leggera e spontanea.

L’obiettivo è quello di procurare unh momento di relax e di divertimento senza ricorrere né alla volgarità né all’eccesivo regionalismo.

9 e 10 LUGLIO 2021

CHE COPPIA NOI TRE!

Stefano De Martino, Biagio Izzo

Francesco Paolantoni

con la partecipazione di Mario Porfito

Scritto con Riccardo Cassini

Che coppia noi tre! è il nuovo spettacolo di De Martino, Izzo e Paolantoni che, in barba al titolo, costituiscono un formidabile trio nato prima e consolidatosi poi nelle trasmissioni televisive di successo “Made in Sud” e “Stasera tutto è possibile”.

Un trio che, sul palco di questo show teatrale, avrebbe dovuto essere una coppia… e infatti incombono come fantasmi gli interrogativi: chi è il terzo incomodo? Chi si è aggiunto all’ultimo momento? Chi dei tre potrebbe essere fatto fuori dagli altri due da un momento all’altro?

Il pubblico segue il dipanarsi delle vicende raccontate dai tre, cercando di trovare la risposta ma non sarà nè semplice nè facile: e attraverso una gag, una pochade, un monologo, alla fine la leggerezza e il divertimento prenderanno il sopravvento.

Stefano De Martino tenta di arginare gli esuberanti compagni di viaggio, provando a dare ordine allo show; Francesco Paolantoni si sente stretto nei panni dello showman, lui che viene dal teatro, dalla recitazione colta e prova a riportare gli altri due verso un repertorio più alto che spazi dalle favole a Shakespeare; Biagio Izzo propone invece di mantenersi su un repertorio leggero, umoristico e molto pop. Chi riuscirà a spuntarla?

In un’unica cosa i tre sono assolutamente d’accordo: sobbissare di improperi il povero scenografo/attrezzista (Mario Porfito) che cerca di svolgere al meglio il suo lavoro in modo professionale ma non è mai confortato da un’approvazione degli altri, anzi…

Lo show è un susseguirsi di momenti umoristici e comici: un principe Azzurro in difficoltà con la Bella Addormentata, Adamo che discute con Dio, una canzone di Ranieri che non riesce ad essere completata, Romeo e Giulietta con sorpresa finale, riflessioni sull’amicizia e sulla bellezza di lavorare insieme… nonostante uno dei tre sia di troppo!

Lo show perfetto per ritornare alle esibizioni dal vivo, proprio con questi tre grandi dello spettacolo che nei recenti momenti difficili, tramite la tv, ci hanno fatto sorridere nelle nostre case. E’ il momento di andare a guardarli di persona.

16 e 17 LUGLIO 2021

PEPPE IODICE

Peppy Night Summer Tour

di

Lello Marangio e Peppe Iodice

con

Francesco Mastandrea

Francesco Procopio

Daniele Decibel Bellini

con

Marco Critelli e Papusciello

Regia

FRANCESCO MASTANDREA

“The Peppy Night Fest – La Variante Comica” in 12 puntate è diventata una trasmissione cult, un vero ed indiscutibile successo.

In 3 mesi di dirette dal Teatro Troisi, ogni venerdì sera, partendo dalla tv leader del Sud Italia (Canale 21), ha attirato un pubblico sempre più numeroso che con il web si è ingigantito portando il programma via via dappertutto.

I protagonisti di quello che poi è diventato più semplicemente il “Peppinait” capitanati da Peppe Iodice, ora escono dallo schermo per incontrare il pubblico che con tanto affetto li ha seguiti e a loro propongono il “Peppy Night Summer Tour”.

Uno spettacolo da non perdere, comicissimo dove ci saranno proprio tutti con una sola variante: gli ospiti questa volta non saranno le autorità, i cantanti o gli attori famosi, ma i veri ospiti d’onore del Peppinait sarà il pubblico che parteciperà alle serate, cioè voi.

23 LUGLIO 2021

I DITELO VOI

SIMONE SCHETTINO

#NON DITELO…A SCHETTINO!”

Il segreto dello spettacolo, forse, sta tutto nel titolo. Una sorpresa da tenere segreta per Simone Schettino che dopo il primo tempo tutto di suo appannaggio, vedrà arrivare in scena per la seconda parte dello show, gli irresistibili componenti de “I Ditelo Voi”. Per il pubblico, un’alternanza di novità e di personaggi portati al successo negli anni dagli apprezzati comici. Dal mondo globalizzato dove non esistono più punti fermi, messo alla berlina da Schettino, si passera agli irresistibili tipi di Francesco De Fraia, detto Capucchione, Domenico Manfredi detto Mimmo e Raffaele Ferrante detto Lello. Così dai filosofici “Si stava meglio quando si stava peggio… Non c’è più religione…I giovani di oggi non hanno più futuro…” di Simone si arriverà alle gag e ai personaggi del popolare trio. Dal cabaret alla commedia comica, lo spettacolo avrà tutti gli ingredienti giusti per ridere e perchè non trovare anche qualche attimo per riflettere.

24 luglio 2021

E LA MUSICA MI GIRA INTORNO

MAURIZIO CASAGRANDE

Allestimento del palco tipico dei concerti di musica pop. Impianto sonoro di qualità. Luci motorizzate e un led wall che proietta video costruiti ad hoc per lo spettacolo. In scena una band musicale formata da 5 elementi (pianoforte, tastiere, chitarra, basso e batteria). Di lato due coriste. “Un uomo senza passato è un uomo che non ha futuro” Maurizio spiega che è questa la frase che lo ha spinto a ricostruire la sua storia attraverso le canzoni ed a mettere in piedi questo “finto concerto”. Partendo dagli anni cinquanta e arrivando ai giorni nostri, il racconto si dipana sull’onda delle canzoni, tutte molto popolari e di sicura presa, ma mai scontate e banali. Anni ’50 L’incontro tra i suoi genitori Atmosfera retrò Only You – PLATTERS Musetto – QUARTETTO CETRA I Can’t Help Follin’ Love with You – ELVIS PRESLEY… Anni ’60 La sua infanzia Canzoni divertenti e demenziali Guarda come dondolo – EDOARDO VIANELLO Supercalifragilistichespiralidoso – RITA PAVONE Vengo anch’io – ENZO JANNACCI… Anni ’70 La sua gioventù da musicista Suona la batteria in un efficacissimo medley rock Hotel California – EAGLES Smoke on the water – DEEEP PURPLE Rosanna – TOTO… Anni ’90 Il racconto dei suoi amori In chiave musical-cabaret con i successi di ZUCCHERO. Diavolo in me Funky Gallo Blu… Anni ’80 I primi tempi come attore e le prime esperienze della vita Monologhi stile cabaret Andamento lento – TULLIO DE PISCOPO Bravi ragazzi – MIGUEL BOSÈ La valigia dell’attore – FRANCESCO DE GREGORI… Le canzoni, però, sono solo accennate e spesso interrotte dalla narrazione in modo da non diventare mai dominanti. L’ossatura principale della serata si svolge tra aneddoti, monologhi e sketch in cui le due coriste fanno da spalla recitativa a Maurizio. Per aumentare la forza comica dell’esibizione, già di per se molto divertente, entra più volte in scena un disturbatore, un finto tecnico di palco, che creerà tutta una serie di situazioni assolutamente esilaranti. Lo spettacolo, ormai perfettamente collaudato e di sicura presa su ogni tipo di pubblico, ha dimostrato di poter funzionare sia in teatro che in altri tipi di strutture, sia al chiuso che all’aperto, sia in invernale che in estiva. Ha ottenuto grande successo sia in Campania che in altre regioni italiane.

30 LUGLIO 2021

ROSARIO MIRAGGIO

In Concerto

Ripartire con le note dell’amore, ritornare alla normalità sintonizzati sulle melodie di storie che raccontano ‘amori’ che nascono o che devono, superando le difficoltà, rilanciarsi nel futuro.

È con questo spirito che Rosario Miraggio presenta il suo appuntamento.

Ed allora ‘Si perde a te’ e ‘Si me vuo bene ancora’, le ultime intuizioni, diventano la colonna portante del nuovo progetto.

Canzoni che raccontano unioni che si lasciano alle spalle avversità, che intendono recuperare le ragioni dello stare insieme, unioni che hanno il desiderio di continuare a sognare.

Ed è sulle stessa lunghezza d’onda che si muove la leggerezza e la spensieratezza di ‘Cartagena’.

Per dare forza alla sfida non mancano e non mancheranno i cavalli di battaglia.

Quelli storici come ‘Ti amo e Ti penso’ o ‘Male’ o i più recenti ‘Famme sta cu tte’ o ‘Dove sarai’, passando per ‘Si ‘anna ferni’ fernescene’.

Brani che accompagnano le paure e le emozioni, i tormenti e le speranze, di tante generazioni.

Ed è così che riparte Miraggio, parlando al cuore del suo popolo.

1 AGOSTO 2021

TONY TAMMARO

Vincenzo Sarnelli aka Tony Tammaro crea musica “antidepressiva” dal 1990. La leggenda narra che nacque a Napoli, per mitosi da un capello del caschetto di Nino D’Angelo. Qualcuno l’ha definito come il “Beethoven della musica tamarra” i suoi dischi si vendono come le ampolle col sudore di Maradona e sono dotati del medesimo effetto taumaturgico. Il tema dominante delle sue canzoni umoristiche è la “tamarraggine”, intesa come modello comportamentale di una certa fascia di popolazione: quella dei tamarri. Come il burino laziale, il tamarro di Tony Tammaro è un poetico ed ingenuo protagonista di miserie e contraddizioni quotidiane che muovono l’osservatore al riso.

Dopo aver pubblicato il suo primo album nel 1990, in cui spicca la hit Patrizia – la Reginetta di Baia Domizia – Tony Tammaro pubblica altri otto album e una raccolta che riscuotono un notevole successo di vendite nei negozi di dischi, senza considerare la vendita abusiva degli innumerevoli falsi che hanno sempre accompagnato la carriera dell’artista sin dagli esordi. Tra i successi di Tammaro, ricordiamo, oltre Patrizia, ‘O Trerrote, Supersantos, Il Parco dell’Amore, Scalea e Il Rock dei Tamarri.

3 SETTEMBRE 2021

FRANCO RICCIARDI

“’O bbene e ‘o mmale”

Opera musicale in due atti scritta e diretta da Donato Eremita e Bruno Lanza. Musiche di Franco Ricciardi ed Enzo Avitabile. Coreografie Teresa Sannino e corpo di ballo Professional Dance.

Lo spettacolo ambientato nel quartiere popolare di Scampia, la cosiddetta 167, parla delle due piaghe che colpiscono Napoli e Caserta ormai da anni: la Camorra e la Terra dei fuochi… la storia che vede come protagonista maschile Franco Ricciardi, plurivincitore del David di Donatello, ruota intorno alla piccola Nancy (Giorgia Veneruso), figlia del capo zona Franco (Franco Ricciardi), che si ammala di tumore…

In opposizione al boss Spartacus (Vittorio Arto) e ai due capi zona Franco e ‘O Tossico (Ciro Salatino) che non vogliono perdere il controllo sulle piazze di spaccio c’è Tonino (Alfonso Giorno) che cerca di salvare i ragazzi dalla malavita coinvolgendoli nella costruzione del primo centro sociale di Scampia…

Ma mentre continua la lotta tra il bene ed il male la piccola si aggrava e la moglie di Franco, Maria (Marianna Mercurio), è costretta a partire per Monza per provare il tutto per tutto per salvare Nancy…. Punizione divina o occasione di redenzione???

Lo scoprirete in teatro…. vi aspettiamo!!!

4 SETTEMBRE 2021

PEPPINO DI CAPRI

IN CONCERTO

Inconfondibile icona della canzone italiana, Peppino di Capri con il suo concerto conduce come per magia il pubblico in un viaggio attraverso le passionali canzoni di sessant’anni di straordinaria carriera. Con i successi all’attivo capaci di fare innamorare intere genarazioni, l’artista che conta anche ben quindici partecipazioni al Festival di Sanremo, spazierà alla sua maniera tra le canzoni che hanno fatto la storia delle musica leggera italiana. In palcoscenico insieme alla sua voce e alla sua musica sessant’anni di melodie indimenticabili insieme alle interpretazioni dei classici napoletani in chiave moderna.

Unico cantante italiano a salire sullo stesso palco calcato dai Beatles, Peppino di Capri si colloca sicuramente tre le voci più amate e conosciute del panorama musicale italiano. Nel concerto a tornare in auge saranno quei successi che lo hanno reso celebre in tutto il mondo. Da “Roberta” a “Champagne”, da “Let’s twist again” (primo Disco d’oro con un milione e duecentomila copie vendute) a “St. Tropez twist”, da “Me chiamme ammore” a “Voce ’e notte”, da “Malatia” a “Nun è peccato” (un 45 giri che vendette un milione di copie), da “E mo’ e mo’” a “Il sognatore” e tanti altri successi ancora fino ad arrivare a oggi e perchè no, anche a domani.

10 E 11 SETTEMBRE 2021

SAL DA VINCI

IN CONCERTO

Un concerto per gli amanti della canzone d’autore, d’amore e dei classici napoletani. Sal Da Vinci accompagnerà, insieme alla band, il pubblico in un viaggio attraverso i classici della canzone napoletana, i suoi grandi successi e le canzoni del nuovo album. Un allestimento scenografico realizzato con elegante spirito innovativo che farà da sfondo alle performance di un corpo di ballo eccezionale. Tra i record di incassi dell’artista, nel 2017 ci sono quelli relativi alla commedia musicale “ITALIANO DI NAPOLI” e al progetto dell’anno successivo “SINFONIE IN SAL MAGGIORE” scritto con Ciro Villano e diretto da Marco Carniti, con un imponente musical show e un’orchestra composta da 50 elementi diretta da Adriano Pennino. In scena prima dello stop mondiale, Sal si è imposto anche con un musical spettacolare “LA FABBRICA DEI SOGNI” confermatosi campione d’incassi al botteghino per la stagione teatrale 2018/2019. Attualmente Sal sta lavorando al nuovo disco di inediti.

ABBONAMENTO 11 SPETTACOLI 250€
ABBONAMENTO 4 SPETTACOLI A SCELTA + 1 IN OMAGGIO (Tony Tammaro) 110€
È possibile acquistare anche i biglietti per i singoli eventi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments