NAPOLI – Custodire un sogno come se fosse la cosa più importante al mondo è comune a moltissimi bambini. Alcuni di questi sogni, però, hanno di speciale che sono in grado di “buttare il cuore oltre l’ostacolo”, di riuscire laddove nient’altro sembra aiutare. Da diciassette anni Make-A-Wish® Italia, Onlus con sede a Genova che realizza i desideri di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie, ha imparato a conoscere la potenza di quei desideri, a riconoscerne il valore.
La Onlus conosce la storia del piccolo Davide grazie a Serena Gamberoni e Francesco Meli, la coppia di cantanti lirici che ha scelto di sostenere Make-A-Wish in veste di Ambassador. E che ha dichiarato: «Durante i mesi più duri della pandemia che ha colpito inevitabilmente tutti, i bambini di Make-A-Wish hanno visto i loro sogni messi in stand by. Proprio per questo in occasione del compleanno di Francesco abbiamo deciso di aprire una raccolta fondi per potere adottare almeno uno di questi desideri e farlo diventare realtà. È arrivata così la storia di Davide, un piccolo guerriero pieno di amore per la musica, come potevamo non abbracciare il suo sogno? In realtà il primo sogno di Davide era di poter fare un giro a cavallo ma, come per ogni musicista che si rispetti, poi il desiderio di avere uno strumento musicale ha primeggiato: Ecco così che la sua bella batteria rossa “fiammeggiante” (così era nella sua richiesta) è arrivata prima nei suoi disegni della sua wish box ed infine nella sua cameretta. Davide non si è posto limiti e anche se solo con una mano era pronto a scatenarsi. Ma, come si sa, Make-A-Wish sa fare le cose in grande e così, mentre i volontari montavano la batteria in camera sua, Davide ha potuto finalmente scendere dalla carrozzina e salire finalmente su un vero destriero. Non potete immaginare la nostra gioia nel vedere il suo sorriso e la sua felicità. Buona musica Davide!»
Davide ha solo 11 anni, e come tanti bambini ha dei sogni grandissimi: è un bambino pieno di interessi, adora i cavalli, ama la musica, gli piace molto cantare. Davide soffre di epilessia e di emiparesi a sinistra: la malattia, estremamente vincolante sotto molti punti di vista, non ha però ostacolato la sua capacità di sognare. Estrema dolcezza e timidezza sono infatti solo due aspetti del suo splendido carattere: gli spiccati interessi che coltiva e la forza d’animo che mostra al suo incontro con i volontari di Make-A-Wish è evidente e travolgente e li lascia affascinati dalle sue capacità e colpiti dalle dure prove che ha affrontato e che ancora dovrà affrontare.
È la sua passione per la musica a guidarlo nella scelta del desiderio: vorrebbe imparare a suonare uno strumento ma, non potendo usare la mano sinistra, dovrebbe poterlo suonare anche con una mano sola. Come racconta nel tenerissimo video di presentazione realizzato con l’aiuto del fratellino, il suo sogno è quello di «avere una batteria rossa fiammeggiante».
La realizzazione del desiderio è così pianificata fin nei minimi dettagli, con la preziosa collaborazione di complici speciali, la sua mamma e i suoi fratelli. Durante la mattina, mentre Davide è fuori con loro, infatti, i volontari di Make-A-Wish Vittoriana e Giuseppe sono a casa sua, e stanno allestendo una vera e propria festa e preparando per lui, ovviamente, la batteria. Nel pomeriggio va al Maneggio “CELP”, il Centro Equitazione Lago Patria di Giugliano in Campania (Napoli): qui viene accolto dall’istruttrice Azzurra Catani con cui vive l’esperienza di un emozionante giro a cavallo.
Intanto Davide, al maneggio, terminato il giro trova tutti i parenti e amici di scuola riuniti in una zona allestita a festa, con palloncini, torte, dolci, bibite: è qui che riceve in regalo una lampada led per la sua cameretta che proietta l’immagine di un cavallo e un pacchetto, contenente le bacchette della batteria. A quel punto i volontari gli mostrano in foto la batteria rosso fiammeggiante montata a casa sua: quando Davide realizza cosa lo attende, la gioia è incontenibile. Tornato a casa, finalmente con la sua batteria, suona e canta con grande emozione.
Per Davide, quell’emozione, quella felicità saranno difficili da dimenticare, perché un sogno che si realizza è soprattutto una spinta a continuare a lottare.
«È sempre un’emozione quando uno dei nostri bambini realizza il suo sogno. E quando questo avviene per un lavoro di squadra, che ha visto il coinvolgimento anche della nostra ambassador Serena Gamberoni oltre che del nostro team e dei nostri volontari, è la testimonianza che la collaborazione possa creare sinergie straordinarie e aiutare l’Associazione con la sua mission» ha dichiarato Sune Frontani, Presidente e fondatrice di Make-A-Wish® Italia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments