AVERSA- Venerdì 16 dicembre alle ore 17 si inaugura ad Aversa, nel Complesso della Maddalena, la mostra fotografica di Giovanni d’Angelo, “Il Silenzio degli Occhi: Infernatoio”.

L’incapacità o la non propensione a vedere quel che ci sta intorno. Le brutture e bellezze di luoghi e tempi, che pur palesandosi davanti ai nostri occhi, sono invisibili, celati dall’assuefazione ad una vita cieca e veloce. – il fotografo Giovanni d’Angelo descrive così i temi centrali del progetto “Il Silenzio degli Occhi”, che affronta e risolve in modo inaspettato nella mostra che inaugura il ciclo, intitolata “Infernatoio”, centrata sugli spazi dell’ex Ospedale Psichiatrico Santa Maria Maddalena di Aversa. Dodici dittici che prevedono l’affiancamento di scatti realizzati nell’ex manicomio dismesso nel 1999 a ritratti di persone più o meno note che hanno prestato il loro volto al progetto (tra questi Mariella Nava, Fausto Mesolella, Maurizio Casagrande, Paolo Chiariello, Ettore De Lorenzo). Nella mostra, curata dallo storico dell’arte Maria Carmela Masi, l’allestimento fa parte del processo artistico, insieme alla musica e al teatro. I dittici fotografici sono esposti in contrapposizione e necessaria coesistenza, costringendo gli spettatori a variazioni della visione. – Per vedere davvero bisogna fare, non essere osservatori passivi – scrive ancora Giovanni d’Angelo, per questo il visitatore viene costretto a “fare”, a muoversi per osservare i diversi scatti e le loro reciproche relazioni, ridefinendo di volta in volta la giusta distanza tra sé e le immagini proposte.

La mostra verrà inaugurata il 16 dicembre alle 17 e sarà visitabile nei giorni 17, 22, 23, 29, 30 dicembre 2016; 5 e 6 gennaio 2017. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments