#ARTerie: apre il BusTheatre al cortile Macadam con lo spettacolo “The world reflected” (VIDEO)

0

NAPOLI – Per #ARTerie, la rassegna di musica, teatro, cinema e danza, realizzata con Fondi POC 2014-2020 e organizzata grazie a una forte sinergia tra l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e gli operatori culturali del territorio, arriva il circo teatrale.
Fino al 13 settembre i luoghi che ospiteranno gli eventi sono il Maschio Angioino, Arena del Museo Ferroviario di Pietrarsa, Cortile del Complesso monumentale dell’Annunziata, Parco Troisi e Cortile Macadam di San Giovanni a Teduccio.

Ad aprire il calendario di questa settimana è proprio Macadam, cantiere delle arti viaggianti, che, nel suo cortile ha aperto il suo BusTheatre con lo spettacolo “The world reflected”.

La pancia del carrozzone si apre e svela un globo terrestre visto da lontano, fatto di minuscoli specchi illuminati, come le sfere riflettenti delle piste da ballo.
Il mondo ruota sospeso nel buio dell’universo-pancia del teatro e rilancia nello spazio la luce, disegnando infinite costellazioni misteriose.

Risuanano come un’eco le voci e le parole che sono rimaste intrappolate nelle nostre orecchie e nella nostra mente attraverso l’etere durante i mesi distopici del lockdown.
Poi come in un sogno gli occhi si riaprono su un carrozzone popolato da vecchi animali da palcoscenico.

Si riaprono su qualcosa che sembra appartenere al mondo che non c’è più, per dar vita a un varietà poetico ironico, cinico e talvolta sentimentale.
Le parole di Ilaria Cecere, uno dei fondatori del BusTheatre, nonchè regista e direttrice artistica dell’spettacolo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments