CASAMARCIANO – Entra nel vivo la nona edizione del Festival “Scenari Casamarciano”. Giunti a metà campagna, mercoledì 11 Settembre andranno in scena gli “Atti unici a colori” tratti da Antonio Petito, Peppino De Filippo ed Eduardo De Filippo mentre il 12 Settembre il Gran Galà Lirico farà da protagonista con “Le Voci del teatro”, dedicato all’opera lirica.

Dopo il successo del recital jazz di Sergio Cammeriere, il festival diretto da Giulio Baffi presenterà mercoledì 11 settembre alle 21 presso il complesso badiale di Santa Maria del Plesco la piéce “Atti unici a colori” messa in scena dalla compagnia Pro loco Hyria e diretta da Giovanni Cavaccini.

Gli atti unici saranno preceduti da “L’amour c’est un oiseau rebelle”. Lo spettacolo di moda liberamente ispirato alla ‘Carmen’ di Bizet è presentato da Andrea Napolitano Atelier con la partecipazione straordinaria del mezzosoprano Orsola Russo, accompagnata al pianoforte dal maestro Luigi D’Arienzo.

Le tre piéce ripercorrono la storia del teatro napoletano attraverso modi diversi di comicità. Il primo è “Nu surde, duie surde… tutte surde!” di Antonio Petito, il padre del teatro dialettale, che ci racconta attraverso intrighi e colpi ad effetti una delle traversie amorose del povero Pulcinella.

“Cupido scherza e spazza” di Peppino De Filippo è il secondo atto. Farsa umoristica sulle vicissitudini che ruotano attorno ad un povero spazzino dopo che si è reso protagonista di un gesto di grande onestà. Chiude “Sik Sik l’artefice magico“ di Eduardo De Filippo, una commedia divertente ed immediata, dove al povero prestigiatore nulla va per il verso giusto e dove il grande maestro riesce a mescolare illusione, realtà e l’eterna magia del palcoscenico in un teatro nel teatro.

Il concerto Le Voci del Teatro, in programma giovedì 12 Settembre alle ore 21 presso il complesso badiale di Santa Maria del Plesco, è un evento che vede insieme tre musicisti in carriera: il tenore Francesco Malapena, il soprano Eleonora Arpaise e la pianista Enza De Stefano.

I tre strumentisti faranno rivivere l’Opera lirica proponendo le arie più famose e toccanti dei melodrammi italiani, così che il chiostro diventi un grande palcoscenico sotto le stelle. Verdi, Bellini, Puccini, Catalani, Giordano ci accompagneranno in una serata che promette non poche emozioni.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami