NAPOLI – Con la presentazione in Sala Giunta “Francesco De Santis” alla Regione Campania inizia una nuova fase di Cantieri Viviani, l’articolato progetto di formazione e spettacolo ideato da Giulio Baffi e realizzato dalla Regione Campania, attraverso la Fondazione Campania dei Festival, con la collaborazione del Comune di Castellammare di Stabia, de Le Nuvole e di Vesuvioteatro.org.

Il Presidente Vincenzo De Luca, con il Sindaco Gaetano Cimmino, l’Amministratore Unico della Fondazione Campania dei Festival Alessandro Barbano ed il curatore del progetto Giulio Baffi, avviano il complesso di iniziative artistiche e didattiche che, nel solco di un percorso di conoscenza e diffusione della figura e dell’arte di Raffaele Viviani avviato nel 2016, prosegue tra Castellammare di Stabia e Napoli, con nuove proposte.

Attività di spettacolo, mostre, iniziative rivolte al sociale coinvolgono centinaia di giovani aggiungendo nuove esperienze a quanto già realizzato finora sul recupero e sulla reinvenzione dell’opera e del territorio umano, poetico, culturale, teatrale e musicale del grande autore nato a Castellammare di Stabia il 10 gennaio del 1888 e morto a Napoli il 22 marzo del 1950.

Un nuovo segmento che, tra spettacoli, concerti e laboratori, ulteriormente si apre alla città ed ancor più ai suoi giovani, coinvolti anche attraverso le attività di formazione effettuate negli istituti scolastici del territorio.

Il progetto inizia “dal pane, quello che non deve mai mancare a nessuno”, con la presentazione e l’inaugurazione, lunedì 10 dicembre (ore 19, Accademia “Il Gusto di Imparare” – Fondazione Fanelli, in corso De Gasperi 323 a Castellammare) del Forno Raffale Viviani donato alla Fondazione Fanelli. Un’iniziativa che collega i “cantieri” all’attività sociale, di recupero e inserimento professionale di giovani a rischio, proposta dal nuovo centro formativo stabiese. In questa occasione si terrà inoltre la performance musicale del gruppo Suonno d’Ajere.

Nel mese di dicembre 2018 terminano le attività dei “cantieri”, ovvero i laboratori attivati nei mesi precedenti: quello realizzato sul linguaggio e sulla drammaturgia vivianea curato da Antonia Lezza; quello dedicato alla musica nel segmento “Viviani in culla” che Pasquale Scialò ha riservato ai piccolissimi delle materne; e quello del laboratorio “Viviani, i marinaretti della Nave Asilo Caracciolo” a cura di Fabio Cocifoglia, con la partecipazione di Manuela Mandracchia, Luca Iervolino, Giampiero Schiano e Hubert Westkemper.

Sabato 15 dicembre, saranno presentate, nell’ambito della VIII Mostra Arte Presepiale organizzata e curata dall’Associazione Stabiese dell’Arte e del Presepe, le suggestive opere del segmento intitolato “Viviani visto dai Presepisti Stabiesi”. Un “Presepe Viviani”, creato per i “Cantieri” dai maestri artigiani Antonio e Luigi De Martino, Franco Liguori, Antonio Sbacchi e Pietro Giordano, che resterà in esposizione dal fino al 6 gennaio 2019 nello “Spazio per Tutti” della Parrocchia di Maria SS. del Carmine a Castellammare di Stabia.

Mercoledì 19 dicembre al Teatro Karol di Castellammare di Stabia debutta ’A Cantata d’ ‘e pasture, performance conclusiva del laboratorio per giovani attori a cura di Rosario Sparno. L’iniziativa sarà replicata il 20 dicembre presso il Centro Penitenziario “Pasquale Mandato” di Secondigliano (Napoli) in una recita realizzata in collaborazione con il Laboratorio Teatrale coordinato e diretto da Luca Di Tommaso.

Durante il periodo natalizio sarà presentato e distribuito il Calendario 2019 – Cantieri Viviani con le immagini della città negli “sguardi vivianei” degli allievi dell’Accademia di Belle Arti che hanno partecipato al “Cantiere Oggi Viviani”, e realizzato nell’ambito dei laboratori di fotografia a cura del prof. Aniello Barone e di grafica a cura della prof.ssa Enrica D’Aguanno.

Allargando il suo sguardo, Cantieri Viviani ricorderà un altro illustre stabiese: il musicista Luigi Denza (1846-1922) con il concerto in programma il 5 gennaio 2019 al Teatro Karol di Castellammare di Stabia. In questa data sarà presentato il concerto Omaggio a Luigi Denza, progetto curato dal Maestro Giuseppe Finizio su testi di Cristian Izzo, con Anna Spagnuolo, Lello Giulivo e Francesca Pia Vitale e la partecipazione del Quintetto Cimarosa.

Mercoledì 9 gennaio l’attività di Cantieri Viviani completa la sua programmazione invernale con il concerto – spettacolo che Maria Nazionale dedica a Raffaele Viviani. La popolare attrice e cantante napoletana presenterà in esclusiva per Cantieri Viviani al Teatro Karol di Castellammare il suo recital (la direzione musicale è di Erasmo Petringa) nel giorno che chiude le manifestazioni per il 130° anniversario dalla nascita del grande drammaturgo stabiese.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments