NAPOLI – La Sala del Capitolo del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore (piazza San Domenico Maggiore, 8a – Napoli), ospiterà la tappa napoletana della 4a edizione del Nazra Palestine Film Short Festival, organizzata da Ecole Cinema dal 3 al 6 novembre con la direzione artistica di Sabrina Innocenti e il coordinamento di Monica Macchi (proiezioni a ingresso gratuito, info su www.nazrashortfilmfestival.com).

Obiettivo della rassegna è offrire al pubblico uno sguardo sulla Palestina promuovendo le opere cinematografiche di giovani autori che usano il linguaggio del cortometraggio per trattare temi quali la libertà, la giustizia e i diritti umani nel delicato contesto israelo-palestinese.

Al mattino dalle 10 le proiezioni per le scuole coinvolte (Liceo “Elsa Morante” di Napoli e l’istituto “Adriano Tilgher” di Ercolano) che assegneranno il premio della Giuria Giovani, nel pomeriggio per il pubblico a partire dalle 16.30, al termine delle quali si terranno dibattiti con gli autori presenti. Momenti musicali il 3 e 4 novembre con l’intervento di Giuseppe Di Taranto della band La Bestia Carenne.

In concorso 14 opere divise in tre sezioni competitive: fiction, documentari e film sperimentali. Tra questi “The present” diretto dalla regista di origine palestinese Farah Nabulsi, vincitore del premio Bafta 2021, candidato ai Premi Oscar nella categoria miglior cortometraggio e acquisito da Netflix nella serie Palestinian stories. Unico italiano in gara è il documentario “Omar” di Luca Taiuti e Marco Mario De Notaris.

Il festival entra nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli venerdì 5 novembre con proiezioni al pomeriggio per le donne recluse che assegneranno il premio “Oltre le Mura” (evento chiuso al pubblico). Sabato 6 novembre alle ore 10 a San Domenico Maggiore la consegna dei premi con la proiezione dei cinque film vincitori dopo l’intervento di Riccardo Noury, Portavoce di Amnesty International Italia.

Il Nazra Palestine Short Film Festival è un progetto internazionale itinerante coordinato da Associazione Restiamo Umani con Vik di Venezia dove annualmente si apre la manifestazione e durante la quale si assegna il premio Vittorio Arrigoni al film che racconta il miglior progetto di solidarietà. La tappa napoletana gode del patrocinio del Comune di Napoli e di Amnesty International, ed è sostenuto da Regione Campania e Film Commission Campania, in partenariato con Associazione Ex alunni liceo Umberto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments