SALERNO – Saranno le ampie vie del Corso Vittorio Emanuele o le forme sinuose della Stazione Marittima, gli spazi geometrici di Crescent e Piazza della Libertà o la passeggiata del Lungomare a far da cornice a “Dammi il LA”, la nuova serie di divulgazione scientifica per sensibilizzare alle patologie respiratorie?

Tutto è ancora avvolto nel mistero ma ciò che è certo è il ritorno della nostra città sul piccolo schermo stavolta come sfondo di un progetto cinematografico educazionale che intende informare su rischi e prevenzione delle patologie respiratorie e della broncopneumopatia cronica ostruttiva – BPCO; una patologia che si manifesta con sintomi comuni come tosse e dispnea ma che invece rappresenta a livello mondiale la terza causa di mortalità.

In “Dammi il La”, si racconta l’universo del canto attingendo dal nostro territorio non solo scorci e suggestioni paesaggistiche ma anche eccellenze artistiche e professionali: una su tutte, Ciro Caravano, fondatore e voce storica dei “Neri Per Caso” nonché direttore del Coro Pop di Salerno. Caravano sarà ospite della serie con un cameo per ricordare quanto il canto possa, oltre ai già noti benefici psicologici e sociali, aiutare a tenere sotto controllo la salute dei polmoni.

“Dammi il LA” è un nuovo progetto MEDICOM, collaudato format di divulgazione scientifica che supporta i messaggi del mondo pharma raccontandoli attraverso i linguaggi del cinema, della televisione e dei serial più amati dal grande pubblico. Il format – anch’esso di origine nostrana e già adottato da numerose case farmaceutiche per sensibilizzare a specifiche patologie – nasce dall’autore salernitano Dario Nuzzo, patron del fortunato format tv locale “Mukko Pallino” e autore Mediaset di programmi come “Mistero Adventure”, “Wild” e “Dalla parte degli animali”.

Non è la prima volta che Nuzzo sceglie di tornare Salerno per un set d’eccezione del format MEDICOM: “Le atmosfere salernitane sono capaci di offrire un imprinting davvero unico perché raccontano una comunità bella da vedere ma anche attenta alla qualità della vita” – spiega Nuzzo – “Ad esempio Palazzo Fruscione è stato il Condominio dei “Vicini di Colesterolo”, personaggi che avevano da migliorare le cure dell’ipercolesterolemia, mentre per “Notti In Bianco” il contesto della zona orientale ha fatto da sfondo alla serie sui disturbi del ritmo circadiano e gestione del ciclo sonno-veglia.” Entrambe le serie sono disponibili su Prime Video.

“Sono felice”, continua Nuzzo, “di avvalermi stavolta anche del prezioso contributo dei migliori artisti della nostra città ed arricchire i messaggi di salute e prevenzione con una voce fuori dal coro come quella del Maestro Ciro Caravano.”

La web serie “Dammi il La”, produzione in branded content realizzata con il contributo non condizionato dell’azienda farmaceutica Menarini, sarà presto disponibile anche su Amazon Prime Video Italia.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments