o-MUCCINO-facebook

CASERTA– La sua vita dietro la macchina da presa, tra Roma e Hollywood, quella raccontata dal regista Gabriele Muccino, ospite d’onore alla Reggia di Caserta per la rassegna “Maestri alla Reggia”, promossa dalla rivista “Ciak” e dalla Seconda Università degli Studi di Napoli.Moderato dal giornalista Andrea Morandi, l’incontro ha visto numerosi studenti porgere domande al cineasta che ha risposto volentieri, tenendo lontani i discorsi e i pettegolezzi riguardanti la perenne diatriba con il fratello Silvio.

Dopo Matteo Garrone e Muccino, sarà la volta di altri tre grandi registi: Gianfranco Rosi, Leone d’oro alla 70esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia con Sacro Gra e quest’anno anche vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino con Fuocoammare; Paolo Genovese, sorprendente regista di successo della nuova commedia all’italiana, autore di film campioni d’incassi come Immaturi, Tutta colpa di Freud e l’ultimo Perfetti Sconosciuti; e Giuseppe Tornatore, regista Premio Oscar per il film Nuovo Cinema Paradiso, premiato anche con quattro David di Donatello come miglior regista italiano.

{youtube}ZDhxyP5U62M{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments