Edoardo_Leo

CASAMARCIANO – Il grande pubblico ha imparato ad amarlo qualche anno fa con il film “Smetto quando voglio”, in cui indossava i panni di un docente-precario che sceglie la delinquenza per sbarcare il lunario.

Oggi Edoardo Leo è uno dei nuovi volti affermati del cinema italiano. Venerdì 7 settembre alle ore 21 approda al festival nazionale di teatro “Scenari Casamarciano” con “Ti racconto una storia” di cui firma anche la regia.

Il sottotitolo del lavoro è ‘letture semiserie e tragicomiche’ per sottolineare venti anni di appunti, ritagli, ricordi e risate, trasformati in uno spettacolo coinvolgente, che cambia forma e contenuto ogni volta, in base allo spazio e all’occasione.

Accompagnato dalle improvvisazioni dal vivo di Jonis Bascir, Leo offre un reading-spettacolo in cui ha raccolto appunti, suggestioni, letture e pensieri dall’inizio della sua carriera a oggi. “Non sei fregato veramente – dice in scena citando Baricco – finché hai da parte una buona storia, e qualcuno a cui raccontarla”.

Lo spettacolo fa sorridere e riflettere, racconta spaccati di vita umana unendo parole e musica; mostra come, in fondo, comicità e poesia non siano così lontane tra loro.

In scena, non solo racconti e monologhi di scrittori celebri – tra i quali Stefano Benni, Italo Calvino, Gabriel Garcia Marquez, Umberto Eco – ma anche articoli di giornale, aneddoti e testi di giovani autori contemporanei e dello stesso Leo.

Nella chiesa di Santa Maria del Plesco è visitabile fino a domenica 9 settembre nella Chiesa di Santa Maria del Plesco la mostra-omaggio “Tina Pica 1884-1968”, curata da Giulio Baffi con la proiezione del docufilm “Fratello ricordati di Tina Pica” di Lucilla Parlato e Federico Hermann.

La manifestazione ospita anche un’area eno-gastronomica per i visitatori: al fianco delle mura di Santa Maria del Plesco è attivo ogni giorno dalle 20 alle 24 un servizio di ristorazione e degustazione di pasticceria e di prodotti tipici locali arricchito da stand di oggettistica.

Diretto da Giulio Baffi, “Scenari Casamarciano” è un progetto cofinanziato dalla Regione Campania/Assessorato al Turismo che vede uniti i Comuni di Casamarciano (Comune capofila), Nola, Visciano, San Gennaro Vesuviano, Quadrelle, San Felice a Cancello, Carbonara di Nola. Il coordinamento del Festival è affidato a Vesuvioteatro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments