Il parco archeologico di Pompei riparte da Gabriel Zuchtriegel (VIDEO)

0

POMPEI – Il parco archeologico di Pompei riparte da Zuchtriegel.
Il neo direttore generale del Parco Archeologico è stato nominato il 20 febbraio scorso dal Ministro della Cultura Dario Franceschini, in successione a Massimo Osanna, attuale Direttore Generale dei Musei Statali.
La sua nomina è stata controfirmata dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta.
Il nuovo direttore è stato scelto tra i 44 candidati, di cui 10 di origine straniera, che si sono sottoposti al vaglio della Commissione presieduta da Marta Cartabia, Presidente emerita della Corte costituzionale e attualmente Ministro della Giustizia.
Al termine della selezione, conclusa con i colloqui dei dieci candidati della short list, che si sono tenuti il 10 e 11 febbraio, la commissione ha individuato la terna dei candidati sottoposta al Ministro, tra i quali è stato nominato il nuovo direttore che ha preso servizio ieri.
Tutela, ricerca, inclusione, risvolti sociali e buffer zone con la valorizzazione dei siti minori, questi i punti chiave del suo programma.
E a proposito di buffer zone, arriva dalla Corte di Conti la raccomandazione per il recupero ambientale e la valorizzazione delle aree archeologiche circostanti Pompei, Ercolano e Torre Annunziata, con l’apposita Unità Grande Pompei, che già nel 2018 aveva redatto un Piano di gestione del sito Unesco ma oggi non risulta essere intervenuto il contratto istituzionale di sviluppo per la sua realizzazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments