NAPOLI – La Rassegna storica sulla musica e canzone Napoletana a cura dell’Associazione Musica Libera si chiude con una due giorni dedicata al periodo d’oro della canzone napoletana. Appuntamento sabato 1 e domenica 2 giugno alla Domus Ars (via Santa Chiara 10) per un finale ricco di eventi. In programma, sabato 1 giugno alle ore 10, inaugurazione della mostra su “Autori e interpreti della canzone” a cura del Centro Studi sulla canzone napoletana dell’associazione “I sedili di Napoli”. A seguire, alle ore 11, esibizione della Megaride Ensemble, diretta dal maestro Demetrio Moricca.

Domenica 2 giugno, alle ore 17,30, è prevista la conferenza di approfondimento sul tema con gli interventi di Lucio De Feo, Ciro Daniele e Antonio Raspaolo.

A seguire, alle ore 19, il concerto “Il periodo d’oro della canzone napoletana”, arrangiamenti e presentazione del maestro Lucio De Feo, con La piccola Orchestra Fantasia Napoletana composta da: Michele Bonè alla chitarra, Arianna Onorato al flauto, Alfredo Apuzzo al clarinetto, Luca Maria Liccardi al corno, Lucio De Feo al tamburello e le voci di Lina De Magistris, Emanuela De Rosa, e Gennaro laminio. Ospite d’eccezione, Mario Maglione.

In programma brani celebri come “Era de maggio”, “ ‘E spingule francese”, “Maria marì”, “Tarantelluccia”, “Comme facette mammeta”, “‘A tazza e’ cafè”, “Voce ‘e notte”, “Canzone appassiunata”.

“Siamo giunti alla fine di questo viaggio in musica e siamo davvero soddisfatti. Tante le novità che hanno caratterizzato questa edizione dove ad interessare il pubblico sono stati non soltanto i nostri concerti ma anche i nostri approfondimenti ovvero le conferenze ed i convegni che abbiamo organizzato. La collaborazione con l’Humaniter, il Centro di Cultura Domus Ars, l’associazione Il Canto di Virgilio e l’associazione I sedili di Napoli è stata davvero proficua. Ora ci attende la sfida del prossimo anno”, ha commentato Lucio De Feo, presidente di Musica Libera.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments