CARDITELLO – La Fondazione Real Sito di Carditello celebra la Festa dell’Ascensione, l’antica manifestazione equestre organizzata nel galoppatoio sin dal 1792, nel segno delle incursioni teatrali e delle rievocazioni storiche, con esibizione di danzatrici in costume ed esposizione di abiti talari di epoca borbonica.
Una grande festa popolare, promossa dalla Fondazione guidata dal presidente Maurizio Maddaloni, che segna anche il ritorno definitivo a Carditello della Pala d’Altare (datata 1788) di Carlo Brunelli – pittore di corte molto stimato da Ferdinando che gli affidò importanti lavori anche nelle altre residenze reali – originariamente collocata sull’altare della chiesa dedicata all’Ascensione, per poi essere inserita nella sezione dedicata al Real Sito presso la Reggia di Caserta. E non solo.

In programma, anche la tappa ufficiale del Campionato regionale Endurance Cavalli, in collaborazione con la Federazione Italiana Sport Equestri (FISE). Un evento prestigioso, dedicato al settore ippico e al binomio sport e cultura, che conferma e rilancia la vocazione del Real Sito di Carditello, residenza reale destinata all’allevamento e alla selezione di cavalli. Previsto, inoltre, il Battesimo della sella per tutti i bambini, con la referente del settore Club campano che presenterà il meraviglioso mondo del Pony club.
Una sfida ambiziosa, nell’ambito del protocollo di intesa siglato con la FISE per la valorizzazione e la promozione del cavallo sportivo italiano.

Il cartellone propone tanti eventi per adulti e bambini: dalle ore 7, area pic-nic e punto ristoro; ore 8, Campionato regionale Endurance Cavalli a cura di FISE – Federazione Italiana Sport Equestri; dalle ore 10 alle 16, Battesimo della sella per far conoscere ai bambini il mondo del Pony club; ore 10, saluti istituzionali del presidente della Fondazione Real Sito di Carditello, Maurizio Maddaloni; Villaggio del Gusto con degustazioni di eccellenze enogastronomiche campane; a seguire, rievocazione storica in costume a cura di Antiqua Tempora e Primo Reggimento Re; ore 11,30, visite accompagnate per ammirare il Real Sito (Galoppatoio, Meridiane, Fontane, Scuderie, Cappella Reale); incursioni teatrali a cura de La Mansarda – Teatro dell’Orco; Percorsi borbonici, animazione e rievocazione storica in collaborazione con Antiqua Tempora, Primo Reggimento Re, Ritmi del Sud e Sarah Desiderio; ore 15.30, Napul è, intrattenimento musicale e teatrale con esibizione di danzatrici popolari in abito storico, a cura di BriganInCanto e Ritmi del Sud; ore 16.30, Artefatti – Filippo di Borbone: storia di un quasi Re, intrattenimento musicale e teatrale a cura de Il Demiurgo; ore 18.30, Santa Messa con esposizione della Pala d’Altare e di due abiti talari di epoca borbonica, a cura del parroco Don Antonio Mingione (Chiesa Parrocchiale di San Tammaro); ore 19, visite in mongolfiera a cura di Volare sull’Arte.

In particolare, i visitatori avranno la possibilità di scoprire il Percorso borbonico, che si snoda in alcuni “quadri” dove notizie storiche e fantasia si mescolano per far rivivere scene di vita popolare a Carditello: la storia del Pallagrello, vino tanto amato dai Borbone, il monologo sull’Acquedotto Carolino e tante altre sorprese con nobili e popolane.
Una curiosità: alcuni costumi indossati dagli attori si ispirano proprio agli affreschi di Carditello.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments