NAPOLI – “Stai attento a cosa desideri, perché potresti ottenerlo”, diceva un vecchio adagio. È da questa considerazione, cioè che spesso quello che si vuole non corrisponde a ciò che è meglio per sé, che Giusy Crispo è partita nello scrivere il libro per bambini e ragazzi “Juni e il sortilegio dei desideri sincronizzati”(NeptUranus edizioni, 2022 – disponibile su Amazon e nelle librerie su prenotazione).

La vicenda narra di Juni, una bambina di dieci anni nata e cresciuta su un’isola dove il papà fa il guardiano del faro. La piccola passa la stragrande maggioranza del tempo con la sola compagnia di un’amica immaginaria, Nunu e con la nonna, ex insegnante. Un giorno, però, i genitori le comunicano la decisione di trasferirsi sulla terraferma per consentirle di studiare e avere degli amici. È da qui che comincia la rocambolesca avventura della protagonista: grazie ad uno strano sortilegio che fa avverare ogni desiderio espresso dai bambini, gli adulti di tutto il Mondo scompaiono. Toccherà proprio a Juni il compito di spezzare l’incantesimo e provare a riportare la normalità, a dispetto dei sogni dei più piccoli. Tra viaggi nel Medioevo, missioni nello spazio e infinite situazioni fantastiche vissute in compagnia di Mark, Emily, Kobbi, Toshiom, Simone e della stessa Nunu, diventata intanto una bimba in carne e ossa, la bimba capirà che qualunque azione ha delle conseguenze e che non tutti i desideri realizzati portano felicità.

“All’ interno del libro vengono affrontati implicitamente molti temi importanti come il valore della famiglia, della cooperazione, dell’amicizia, dell’autonomia e della crescita, ma alla base della storia c’è idea che nulla dovrebbe essere fatto o detto senza tener conto dell’impatto che potrebbe avere sugli altri” – spiega l’autrice -.  “Nella mia esperienza, da mamma e da insegnante, noto che i bambini spesso sottovalutano il fatto che i loro comportamenti possano avere conseguenze nel tempo. Questa storia mi sembrava adatta a farli riflettere su quanto importante sia pensare prima di fare o dire cose che possano ferire gli altri”.

L’autrice

Giusy Crispo (San Giuseppe Vesuviano, 1979) è laureata in Lettere Moderne e Scienze della Formazione e lavora come insegnante di italiano alla scuola primaria. Da sempre appassionata di letteratura per l’infanzia, organizza laboratori di lettura animata e scrittura creativa per bambini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments