CAVA DEI TIRRENI – Il sassofonista Marco Zurzolo e il bassista Davide Costagliola in concerto venerdì 15 novembre al Moro di Cava dè Tirreni (inizio ore 21,30, info al 3334949026 e su publimoro.it). L’occasione sarà la presentazione di “Vesuviana”, il loro recentissimo lavoro che vedrà nella dimensione live le presenza di Carlo Fimiani alla chitarra e Vittorio Riva alla batteria.

«Questo progetto prodotto da Rcs” – dice Zurzolo – “è nato con naturalezza, mettendo insieme una serie di brani che io e Davide Costagliola, con cui collaboro da tanti anni, amiamo molto. Un’antologia del cuore e delle memorie che da Napoli va al repertorio italiano e a quello internazionale, spesso ispirato dalle canzoni di alcuni straordinari film”.

Il lavoro punta ad esprimere una napoletanità, una musicalità che parte dalle radici più autentiche e vere del nostro territorio, e lo si sente nelle note vibranti e appassionate del sassofono di Marco, nell’accompagnamento e nel contrappunto del basso di Davide Costagliola, nella voce struggente di Lina Sastri, nella prefazione della seconda di copertina dello scrittore Maurizio De Giovanni, nelle fotografie di Mimmo Jodice.

Una scaletta che comprende quindici titoli andando oltre le etichette di generi e stili. Ecco quindi il tango, “Por una cabeza” di Carlos Gardel, a cui segue “Scent of woman”, con l’intramontabile “Over the rainbow” tratta dal “Mago di Oz”, a cui fa da contraltare “Rino” , dedicato al fratello recentemente scomparso, con “Assaje” che ricorda la musica di Pino Daniele, per approdare ’A Nisida, un pezzo di un altro big come Edoardo Bennato.

“Sono personaggi e canzoni – continua Marco – che hanno punteggiato la mia vita come quella di tanti napoletani, suoni familiari, che mi piaceva far rivivere. Come anche la storica ’O surdato ’nnamurato , sottraendola però all’oleografia da stadio e restituendole piuttosto la sua vena drammatica”.

Insomma l’eccellenza dell’arte internazionale, che parte da Partenope per raggiungere i luoghi più disparati del mondo. Un album accurato di grande musica “made in Naples”, la Napoli migliore, quella che sa unire passione e sentimento, visione sociale e ricerca del bello.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami