SAN SEBASTIANO AL VESUVIO – Massimiliano Gallo chiude la prima edizione di Agorà San Sebastiano.

2 mesi di programmazione, 52 film e 7 eventi, tra concerti e spettacoli nel Parco urbano di via Panoramica

Il Sindaco Panico: “Siamo davvero soddisfatti. L’Agorà ha riaperto al cinema e agli eventi il Parco Urbano che a fine settembre ospiterà una importante rassegna di corti sull’ecosostenibilità”

Gran finale per la prima edizione di Agorà San Sebastiano al Vesuvio. Il Parco Urbano di via Panoramica ospita domani, domenica 4 settembre alle 21,15, Massimiliano Gallo e il suo “Resilienza 3.0”.

Lo spettacolo, pungente e ironico, è una riflessione che parte dal periodo legato al lockdown e alla quarantena per mostrare come sono cambiati i rapporti interumani. Massimiliano Gallo in scena recita, balla, canta e si emoziona. Al suo fianco, sul palco anche Shalana Santana, le irruzioni in musica di Pina Giermanà accompagnati dal maestro Mimmo Napolitano al pianoforte, Davide Costagliola al contrabbasso e Peppe Di Colandrea al sax e clarinetto. «Il teatro ci insegna come resistere alle difficoltà dei nostri tempi – racconta Gallo alla stampa – Lo spettacolo nasce nella sua prima versione, Resilienza 2.0, subito dopo il primo lockdown, con la finalità di trasformare un’esperienza traumatica in ironia, con racconti di vita quotidiana. Poi ho preferito raccontare la resilienza in un’ottica diversa: la resilienza d’amore, la resilienza di vita. ‘Resilienza 3.0’ nasce da questo presupposto, racconta in che modo sono cambiate le nostre vite, e come noi siamo cambiati di riflesso». Biglietti 15 euro, acquistabili su Go2 e TicketOne e al botteghino del parco.

“La Rassegna del Verde 2022, della quale fa parte Agorà, ha avviato un nuovo percorso culturale per la nostra comunità. Numerose le iniziative da maggio a settembre che si sono susseguite coinvolgendo scuole, associazioni, ma anche giovani artisti e autori con la rassegna ” Chiamati a Corte” nell’ex Municipio. Ma è con l’Agorà, allestita da Red Carpet e Sirio event, che è ripresa la tradizionale rassegna di cinema e spettacoli all’aperto nel Parco Urbano con un’alta partecipazione di pubblico. La Rassegna del Verde 2022 si concluderà con ARIA, l’eco-film festival diretto da Alex Marano. Centinaia di videomaker italiani si confronteranno attraverso una vera e propria competizione di corti sul tema dell’ ecosostenibilità. L’evento si terrà dal 22 al 24 settembre sempre nel Parco Urbano e vedrà la partecipazione di numerosi ospiti con sensibilità ambientale”, ha dichiarato Giuseppe Panico, sindaco di San Sebastiano al Vesuvio.

La rassegna, a cura di Red Carpet, Sirio Events e Comune di San Sebastiano in collaborazione con la Regione Campania ha animato l’estate del Parco Urbano di via Panoramica con tanti artisti come Paolo Caiazzo, il maestro Carlo Faiello, Francesco Cicchella, Gino Rivieccio, Ciro Ceruti, Maurizio de Giovanni e Marco Zurzolo e da ultimo Massimiliano Gallo. Tantissimi i film proiettati, da “Nostalgia” a “E’ stata la mano di Dio”, da “Ariaferma” a “Jurassic World: dominion” a “Qui rido io”, che hanno registrato molti sold out grazie anche agli ospiti intervenuti: i registi Leonardo di Costanzo e Enrico Iannaccone, gli attori Francesco Di leva e Ciro Capano.

“Red Carpet ha allestito l’intera rassegna rinnovando l’appuntamento con la tradizionale arena di San Sebastiano, chiusa da diversi anni anche a causa del Covid. Un allestimento davvero imponente. La manifestazione ha visto l’affluenza di 8.000 persone per la parte cinema mentre gli eventi e concerti hanno visto un’enorme partecipazione del pubblico con diversi sold out. Siamo molto soddisfatti dell’iniziativa ed è un primo tassello per una manifestazione stabile dell’estate di San Sebastiano al Vesuvio”.

“Siamo soddisfatti del lavoro svolto e delle proposte culturali che abbiamo presentato in 58 serate estive. Un grazie a tutto lo staff Sirioevents per aver saputo far fronte in poche ore anche agli imprevisti meteo che sono capitati come è accaduto per la serata di De Giovanni e Marco Zurzolo. Grazie a questi artisti abbiamo riscoperto il bello di essere napoletani. Orgogliosi di aver inondato di tanta bella Napoli l’Agorà di San Sebastiano al Vesuvio”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments