NAPOLI – Lo scrittore, poeta e giornalista Michele Vario con “Ricordi…” è il vincitore del Premio Espressività Poetica con titolo di Eccellenza relativo al Premio Letterario Internazionale della Poesia “Pagine d’oro 2020”.
Non è la prima volta che il professore napoletano si aggiudica un riconoscimento inerente alla Poesia Internazionale, ma per il Concorso Letterario Internazionale della Poesia “Pagine d’oro 2020”, riesce ad aggiudicarsi il prestigioso Premio Espressività Poetica con titolo di Eccellenza. L’annuncio ufficiale, pubblicato dalla Casa Editrice CentoVerba, ha descritto la valutazione finale della giuria tecnica: tra i 789 partecipanti, poeti italiani e stranieri, lo scrittore napoletano trionfa con la sua poesia, una dedica all’amicizia, dono dal valore inestimabile, come lo stesso poeta definisce il sentimento del legame.
Michele Vario, celebre per i successi delle sue poesie e le gratificazioni per le recenti pubblicazioni delle sue fatiche letterarie, come il romanzo bestseller di Amazon “I confini dell’amore ossessivo” e “I sogni svaniti”, opera presentata, apprezzata e discussa negli Istituti Scolastici della Capitale e in Campania.
Il concorso è stato coordinato dalla Casa Editrice CentoVerba, tra le più importanti realtà letterarie italiane, con la presenza di un “ospite d’onore” di grande personalità, espressione della letteratura, filosofia e cultura rumena ed europea: il prof. Gheorghe Danisor, membro a pieno titolo dell’Accademia Rumena degli Scienziati e dell’Unione degli Scrittori Rumeni.

I versi della poesia: Ricordi…

Una notte fredda di un’estate
che fatica ad arrivare.
Ascolto una vecchia canzone
come note di cimelio,
rare e preziose,
un’emozione lascia spazio
al turbamento di un orizzonte colorato,
dipinto da un tempo
che lascia traccia di nostalgia.
Sensazioni di sere magiche,
incantevoli attimi quando
la spensieratezza contagiosa,
diviene luce nel buio più totale…
bastava un nastro di una musicassetta
per essere felici.
Cantare in auto con un amico vero,
immagini, ricordi di una gioventù
ricca di speranze e valori.
L’amicizia, un legame indelebile,
come quella canzone,
che a voce fragorosa
cantavamo… l’aria!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments