Andrea Sannino torna con “Voglia” (VIDEO)

0

Si intitola “Voglia” il nuovo singolo di Andrea Sannino, il cantautore napoletano ribattezzato “Mr. Abbracciame”, dal nome del suo celebre brano che ha superato le 45 milioni di visualizzazioni su YouTube, trasformandosi nella canzone-simbolo del primo lockdown.

‘Voglia’ è firmata dallo stesso Sannino con il pianista e compositore Mauro Spenillo e con il chitarrista e compositore Pippo Seno, un trio dalla rodata collaborazione.

Al brano, nel quale Sannino torna a cantare l’amore, hanno collaborato alcuni dei più apprezzati musicisti della scena italiana, come il batterista Alfredo Golino (da sempre al fianco di Mina, Celentano, Renato Zero, Raf, Francesco De Gregori) il bassista Roberto D’Aquino (musicista per Alex Britti, Albert Collins, Gigi D’Alessio ed Edoardo Bennato) e il percussionista Michele Maione (uno dei più apprezzati suonatori di tamburi a cornice dell’Europa mediterranea). La direzione e la composizione delle partiture per gli archi sono state firmate da Adriano Pennino, già al fianco di grandi artisti da Michael Bolton, Giorgia, Peppino di Capri e Toquinho.

Il video ufficiale del brano, diretto dal regista Luciano Filangieri e scritto con Luca Delgado, è stato girato negli spazi del Museo di Capodimonte. E proprio in occasione dell’uscita del singolo “Voglia, l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e Andrea Sannino hanno dato vita ad una ideale liaison nel segno della bellezza: l’artista ha dato voce infatti a giovani che chiedono la riapertura delle strutture museali, sempre nel rispetto delle normative anti-Covid.

È polemica dopo la pubblicazione del video clip della canzone “Voglia”, del cantante partenopeo Andrea Sannino divenuto famoso per la sua “Abbracciame”. Infatti in tanti, come lo storico d’arte Tommaso Montanari, o come l’ex soprintendente Spinosa si sono scagliati contro l’artista per aver scelto di girare il videoclip all’ interno del Museo di Capodimonte davanti alla” Flagellazione di Cristo” di Caravaggio. Ancora più assurda la polemica Gabriel Zuchtriegel direttore del Parco Archeologico di Pompei la cui colpa è di essere troppo giovane.

“Sannino sta subendo una fustigazione mediatica per un qualcosa invece che meriterebbe una lode, infatti in questo modo ha portato Caravaggio in quelle case dove non sarebbe mai entrato, è diventato, a suo modo, un promotore dell’arte e della cultura. Sannino fa canzoni napoletane ma non è un neomelodico ma in ogni caso quello che conta è se è stato rispettato il sito dove si svolge il video clip e questo a nostro parere è avvenuto. La polemica poi contro il nuovo direttore del Parco Archeologico di Pompei contrastato perchè troppo giovane, ha solo 40 anni. La Campania insomma non è secondo alcuni intellettuali e studiosi un paese per giovani. Il problema di alcuni esponenti del mondo dell’arte e della cultura è che non credono nella modernità e nelle nuove generazioni e questo è un vero dramma per loro e per noi”- hanno commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments