ERCOLANO- Più che una semplice rassegna, “Eruzioni Festival” è un osservatorio culturale, “una scelta politica prima che artistica”. Dopo il successo delle sessioni di ottobre e novembre, dedicate al teatro contemporaneo italiano e internazionale, la parte finale della manifestazione si concentra sulla forza comunicativa della musica declinata sempre a partire dal tema di questa edizione: ‘condividi o muori’. Il 30 dicembre alle ore 21.00 il Parco del Miglio d’Oro di Ercolano ospiterà “Omaggio a Pino Daniele”, un grande concerto con Nello Daniele, Tony Esposito, Jovine, Joe Amoruso e Rino Zurzolo in una location d’eccezione incastonata tra quattro delle più belle Ville Vesuviane del 700’.

 “”Eruzioni festival è un progetto che si sviluppa nella periferia della città metropolitana – dice Agostino Riitano, direttore artistico di Eruzioni Festival -. In periferia tocchiamo con mano l’urgenza di cambiamento della società contemporanea. Con Eruzioni abbiamo fatto la nostra parte dimostrando che la cultura può essere agente di cambiamento sociale e non mera attività di intrattenimento per attrarre consenso elettorale. Questo concerto  per noi è una dichiarazione di affetto a un grande poeta e un omaggio al Vesuvio, paesaggio straordinario e cornice del nostro progetto culturale”.Il maestro d’orchestra della serata a ingresso libero (fino a esaurimento posti) sarà Nello Daniele che armonizzerà i contributi dei collaboratori storici di Pino. “Non mancheranno sorprese – afferma Daniele –. Certamente eseguiremo i grandi classici: ‘Napule è’, ‘Quanno chiove’, ‘Chi tene ‘o mare’ e le hit ‘I so pazzo’ e ‘Yes know my way’, ma  quando suoniamo Pino non sappiamo mai quando si smetterà. Nel momento in cui accendiamo quel faro, la sua musica ci illumina i volti”.Blues, tradizione popolare e melodia mediterranea sono gli ingredienti di una serata di condivisione e di appartenenza. “Mi piace pensare – aggiunge Riitano – che Pino Daniele sia riuscito ad affermare con la sua poetica un tema centrale del nostro progetto culturale, ossia che il Sud Italia e il Mediterraneo non sono il Sud dell’Europa, ma al centro di un mondo di culture e rapporti che fanno della nostra identità culturale un patrimonio sociale unico, proteso all’accoglienza del nuovo senza temere il futuro”.“Eruzioni Festival” proseguirà anche nel 2017. Il 5 gennaio presso la chiesa di San Vito a Ercolano Enrico Pittari e Susy Mennella presenteranno un concerto jazz dal titolo “Suoni e autori del vulcano”.

{youtube}gp6cRAJfNfw{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments