11224667_10152984496840952_2334934527242924539_n

NAPOLI – C’erano anche gli attivisti di “No Tap”, di “No Tav”, i lavoratori di Alitalia e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, sul palco di Piazza Dante, a Napoli, in occasione del concerto del primo Maggio di “Terroni Uniti”.

E’ iniziato alle 12 in piazza Dante l’happening musicale con i gruppi selezionati da Masssimo Jovine dei 99 Posse.Molte le questioni sociali che hanno riempito di contenuti il 1 Maggio, quindi. Innanzitutto le battaglie sociali del mondo del lavoro con gli interventi dei lavoratori di Almaviva, dei lavoratori della Ericsson con l’intervento di Tommaso Scotto e la vertenza dei lavoratori di Alitalia che hanno preso la parola con il responsabile di Fiumicino Francesco Staccioli delegato USB. Ampio spazio alle lotte in difesa dei territori e dell’ambiente con gli interventi del presidio permanente No TAP di Melendugno, del Movimento No Tav, del comitato No Grandi Navi di Venezia. Uno dei temi centrali del 1 Maggio è quello dell’antirazzismo che ha trovato spazio con gli interventi della comunità senegalese e la comunità palestinese. Spazio anche al movimento anticamorra Un popolo in cammino e al movimento dei precari Bros. E poi tanta musica, di gruppo nuovi, emergenti, e artisti affermati che non hanno voluto far mandare la loro presenza.

{youtube}QF-NtA0NCi8{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments