NAPOLI – Due straordinari monumenti cittadini che si trasformano in palcoscenici d’eccezione, grandi eventi culturali e un unico comune denominatore: la buona musica. È la sintesi dei due appuntamenti proposti da “La Musa partenopea”, diretta da Ciro Costabile, che impreziosiranno il calendario di iniziative per il periodo natalizio a Napoli: si parte mercoledì 14 dicembre, quando alla Basilica di San Giovanni Maggiore Pignatelli (ore 20.45) è in programma Intuitus, il concerto-evento, presentato in collaborazione con Napoli Jazz Festival, che vedrà protagonisti il professor Piergiorgio Odifreddi, matematico di fama nazionale, & il trio Experience (Pericle Odierna, fiati – Lello Petrarca, pianoforte – Enrico Del Gaudio, batteria).

Sabato 17, invece Fausto Cigliano, accompagnato alla chitarra da Gianluca Marino, è protagonista di “Sarrà… chi sa” nella sala del Capitolo del complesso monumentale di San Domenico Maggiore (inizio programmato alle 19).Intuitus sta per “intuizione”, che è il concetto che esemplifica la sfida musicale di Experience (Odierna-Petrarca-Del Gaudio), tre musicisti dalle molteplici esperienze, tutti compositori e attivi nei campi più disparati della musica creativa. La performance si basa proprio sulla capacità dei tre artisti di creare, mentre si ascolta, in un gioco continuo di previsione e risposta immediata a ciò che intorno si sta elaborando. In questa occasione il gruppo Experience sarà affiancato da una grande personalità della scienza e della divulgazione scientifica, il professor Piergiorgio Odifreddi, che interverrà, incuneandosi tra un pezzo e l’altro, facendo uso della sua sapienza e con la sua capacità divulgativa per condurre i presenti sulle vie di questa specifica abilità umana: l’intuizione appunto. Intuitus verrà presentato il 14 dicembre in anteprima nazionale a Napoli, per poi essere proposto in giro per il mondo, nei teatri e nei festival di musica jazz e musica improvvisata.Non ha bisogno di presentazioni Fausto Cigliano, che sabato 17 si esibirà nel complesso di San Domenico Maggiore in “Sarrà… chi sa”.Fausto Cigliano è noto per lo stile sobrio ed elegante, prerogative di un artista che ha segnato la storia della canzone del Novecento. La straordinaria voce di Cigliano e la chitarra di Gianluca Marino accompagneranno i presenti in un affascinante viaggio nella tradizione e nei colori della musica classica napoletana. Un suggestivo percorso musicale che nel contempo toccherà alcuni momenti della vita dello chansonnier, tra canzoni, cinema e incontri artistici.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments