IleanaMottola

TEANO- Sabato 30 torna la ventiquattresima ediz­ione di “Teano jazz”, uno dei festival più importa­nti della Campania, che dopo un anno di stop ha ripreso il suo percorso  con una pr­oposta nuova e intri­gante.

Sul palco di Calata Santa Maria de Foris, splendida location nel verde della cittadina sidicina ci sarà il concerto di Alessandro Tedesco & Pino Melfi Quintet con ospite Ileana Mottola dal titolo “Jack&Rozz” . Come si può intuire dal titolo, il progetto,  è un minuzioso lavoro di arrangiamenti di celebri brani rock in chiave jazz. Lo stilema afroamericano rappresenta il reale pretesto e punto di partenza per riadattare e sviluppare le varie composizioni. Temi riconoscibili, marcatamente rock, ma completamente rimodulati sotto l’aspetto del suono, dell’armonia e della metrica.

Questo progetto è firmato Alessandro Tedesco – Pino Melfi Quintet e, in occasione dell’esibizione di sabato 30, è ulteriormente impreziosito dalla partecipazione della cantante Ileana Mottola. Il quintetto messo assieme dal trombonista beneventano e dal trombettista lucano, è completato da  Giovanni Francesca (chitarra), Aldo Capasso (basso) e Giampiero Franco (batteria), tutti musicisti versatili e particolarmente a loro agio con questa divertente fusione di generi e stili così distanti. Almeno in apparenza.

Gli intrecci e gli incastri ritmici, le timbriche differenti, l’oculata cura delle dinamiche e le improvvise variazioni di tempo delineano il vero e proprio punto focale di Jack&Rozz. L’obiettivo primario di questi sei musicisti  – provenienti da esperienze legate a svariati generi, ma uniti da un’unica passione per il jazz – è quello di suonare e interpretare il rock in modo strettamente personale, riproponendo hit appartenenti al genere, esaltandone alcuni tratti distintivi. Ecco così che prendono forma accattivanti versioni di “Money” dei Pink Floyd, “Manic  Depression” di Jimi Hendrix, “Stairway to heaven” dei Led Zeppelin, “Satisfaction” dei Rolling Stones, “21st Century Schizoid Man” dei King Crimson, “Welcome to the jungle” dei Guns N’ Roses e “Come as you are” dei Nirvana. Brani che hanno fatto la storia della musica del XX secolo, rivisitati in chiave inedita, che assumono una nuova veste particolarmente coinvolgente, soprattutto, dal vivo.

Il concerto, come tutti quelli in calendario, è a ingresso libero

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments