NAPOLI – Sabato 7 all’insegna della musica afroamericana per la ventiquattresima ediz­ione di “Teano jazz”, uno dei festival più importa­nti della Campania, che dopo un anno di stop ha ripreso il suo percorso  con una pr­oposta nuova e intri­gante.

Sul palco di Piazza Umberto I a partire dalle ore 20,30 ci sarà – nell’ambito della rassegna “Cioccolateano” in collab­orazione con la “Pro Loco Teanum Sidicin­um” – il concerto a ingresso libero di BandAdriatica – Il vento dei Balcani.

Dieci anni di ricerca sulle matrici musicali comuni delle sponde del Mare Adriatico, confrontandosi con le musiche di Albania, Macedonia, Croazia, con le fanfare Serbe e il Nord Africa e spingendosi fino al Mediterraneo più orientale (Turchia, Libano e Armenia nel cd “Babilonia”). L’ensemble è composto da Claudio Prima (organetto e voce), Emanuele Coluccia (sax contralto), Andrea Perrone (tromba), Vincenzo Grasso (clarinetto e sax tenore), Gaetano Carrozzo (trombone), Morris Pellizzari (chitarre, saz e kamalè ngonì), Giuseppe Spedicato (basso), Ovidio Venturoso (batteria). I loro brani raccontano le storie del mare culla della nostra civiltà rivissute con lo spirito moderno del musicista migrante e trasmettono messaggi di integrazione. La maturità stilistica e compositiva raggiunta dalla banda in questi anni si condensa al meglio nella dimensione live.

La loro è una straordinaria avventura musicale: qualche tempo fa i componenti della banda si sono imbarcati sul veliero “Idea 2” che li ha condotti nei porti delle due sponde dell’Adriatico dove hanno incontrato importanti numerosi altri artisti con i quali sono state composte le musiche poi diventate il nuovo repertorio adriatico. Da Venezia a Capodistria, da Dubrovnik a Durazzo fino a Otranto, “Idea 2” continua idealmente a mettere in comunicazione tra loro dei musicisti-marinai che raccontano in musica le proprie esperienze di viaggio.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments